KTM 1290 Super Adventure S 2021: la presentazione in contemporanea europea presso i concessionari

"KTM DEALER UNBOXING"

KTM 1290 Super Adventure S 2021: la presentazione in contemporanea europea presso i concessionariKTM 1290 Super Adventure S 2021: la presentazione in contemporanea europea presso i concessionari

Consentendo a potenziali clienti e appassionati di conoscere da vicino la nuova KTM 1290 Super Adventure S, si annuncia un’iniziativa a livello europeo “KTM DEALER UNBOXING” presso oltre 400 concessionari ufficiali dal 15 al 31 marzo 2021.

Informazioni

Rispettando le vigenti norme collegate alla pandemia da COVID-19, per entrare nei “KTM DEALER UNBOXING” è doveroso registrarsi preventivamente tramite il portale https://adventure-events.ktm.com/, prenotando il giorno e l’ora della visita, considerando la disponibilità dei concessionari. Questi potranno ospitare gruppi ristretti. L’iniziativa consente di scoprire i vari aspetti della nuova enduro stradale KTM 1290 Super Adventure S, come indicato.
Si tratta della terza generazione della Travel Enduro realizzata dal brand austriaco. Una moto studiata per i viaggiatori, avanzata anche dal punto di vista tecnologico considerando ad esempio il citato sistema Adaptive Cruise Control (ACC), in collaborazione con Bosch, collegato a un radar presente sotto il faro anteriore con una regolazione automatica della distanza rispetto ai veicoli che precedono. La distanza di sicurezza può essere impostata su cinque livelli, come riferito.
Tra le novità da WP un Suspension PRO package, un pacchetto di settaggi aggiuntivi (a pagamento) che, oltre alle tre regolazioni Comfort, Street e Sport dello smorzamento idraulico di serie, comprende anche una modalità Advance, consentendo una fine personalizzazione del comportamento della forcella e del monoammortizzatore, la modalità Auto che regola automaticamente la risposta delle sospensioni in base allo stile di guida del pilota e al terreno, quindi la modalità Offroad per guidare in fuoristrada con una setting ottimizzato. Tra le opzioni nel pacchetto PRO, segnalata anche la possibilità di gestire la funzione “anti-dive” richiamandola o disattivandola, di regolare il precarico del mono su 10 livelli o scegliere fra tre opzioni pre-impostate High, Standard e Low.

Tecnicamente il cannotto di sterzo è stato arretrato di 15 millimetri, il propulsore riposizionato, il forcellone a traliccio aperto allungato, tenendo presenti stabilità e trazione. Si segnala una posizione personalizzabile di manubrio e leve. Affinato in galleria del vento il cupolino, dotato di parabrezza gestibile, valutando anche le sovrastrutture del serbatoio. Nuovo il telaietto retrostante con misure riviste valutando l’altezza della sella e nuovo risulta anche il serbatoio da 23 litri con tappo per il rifornimento “key less” e sovrastrutture che rimarcano l’indole dell’esemplare. La sella, sviluppata in due parti, risulta regolabile in altezza di 20 mm.
In evidenza anche un display TFT da sette pollici e un rinnovato vano portaoggetti con una presa di ricarica USB. Si può interagire attraverso i blocchetti a manubrio ridefiniti, come nuova risulta anche la Connectivity Unit che consente l’associazione dello smartphone via Bluetooth, gestendo le telefonate in ingresso, la play list musicale e la navigazione (a pagamento) attraverso l’app KTM MY RIDE.
Il modello è equipaggiato con un motore bicilindrico a V LC8 di 75° da 1.301 cc, Euro 5. Si segnala anche un evoluto cambio realizzato da Pankl, consentendo cambi di marcia ottimizzati e più rapidi, utilizzando specialmente l’opzionale Quickshifter+. La potenza raggiunge 160 cavalli con un picco di coppia di 138 Nm, a fronte di un peso inferiore di 1,6 kg considerando l’esemplare precedente.

Immagine e foto: KTM

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati