ASI, Collezione Morbidelli: gli storici esemplari possono essere scoperti anche online

Un QR code per ognuna delle 71 moto esposte

ASI, Collezione Morbidelli: gli storici esemplari possono essere scoperti anche onlineASI, Collezione Morbidelli: gli storici esemplari possono essere scoperti anche online

Negli ultimi mesi è stato possibile dotare di QR code ognuna delle 71 motociclette della Collezione Morbidelli, acquisita dall’ASI ed esposta all’interno del Museo Officine Benelli di Pesaro, tramite cui poter scaricare sui propri device immagini e informazioni, dando forma a una mostra virtuale da ammirare anche da remoto collegandosi a un link.

L’esposizione

Dopo l’acquisizione dall’ASI nell’agosto 2020, la Collezione Morbidelli ha trovato una nuova collocazione nel Museo Officine Benelli di Pesaro. Con un impegno congiunto di ASI, Registro Storico Benelli e Comune di Pesaro, assieme alla costante supervisione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Collezione è tornata ad essere visibile agli appassionati. La Collezione Morbidelli è ospitata in una delle sale più rappresentative della sede del Museo Officine Benelli, un edificio restaurato di circa 1000 mq e risalente al 1905.
La Collezione Morbidelli comprende 71 motociclette e la famosa vettura BBC (Benelli, Beretta, Castelbarco) introdotta al Salone di Torino del 1952, però mai entrata in produzione. Gli esemplari a due ruote sono di 30 differenti marchi internazionali, spaziando dalla più datata è rara Moto Rêve 275 del 1907, passando per la prestigiosa Benelli GP 4 250 Competizione del 1942 che è anche l’unico esemplare esistente al mondo. É citata anche una Benelli GP 175 usata nel 1934 dal pilota iridato Dorino Serafini.

Foto: ASI

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Moto Storiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati