BMW Motorrad Italia: a un anno dalla première, lanciato il docufilm “Se ti abbraccio non aver paura”

Nella giornata mondiale di consapevolezza sull'autismo

BMW Motorrad Italia: a un anno dalla première, lanciato il docufilm “Se ti abbraccio non aver paura”BMW Motorrad Italia: a un anno dalla première, lanciato il docufilm “Se ti abbraccio non aver paura”

In occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo, disponibile in esclusiva dal 2 aprile su Nexo+ il titolo “Se ti abbraccio non aver paura”, un docufilm diretto da Niccolò Maria Pagani e prodotto da Ushuaia Film con BMW Motorrad Italia, in collaborazione con I bambini delle fate.

Informazioni

Il film è stato presentato in anteprima lo scorso 2 aprile sul canale YouTube di Ushuaia Film e, mentre si definiva la linea di distribuzione, il film di Niccolò Maria Pagani è stato premiato con diversi riconoscimenti a diversi eventi festival. Il sostegno di BMW Motorrad alla realizzazione del progetto filmico si inserisce nel quadro di attività del programma SpecialMente, che include opere di CSR della filiale italiana del BMW Group, come ricordato.
La piattaforma Nexo+ è un progetto Nexo Digital supportato dai media partner Radio Deejay, Radio Capital, Rockol.it, Classic Voice, Danza&Danza, ARTE.it.

Il docufilm è un road movie sul tema dell’autismo. Il racconto di un viaggio compito da un padre e un figlio e del loro forte legame. Si parla anche del coraggio di chi non si arrende.
Franco Antonello e il figlio Andrea hanno deciso di intraprendere un viaggio, quando il ragazzo ha compiuto 17 anni. Un interessante percorso in moto attraverso gli Stati Uniti, da cui è stato realizzato il libro “Se ti abbraccio non aver paura” scritto da Fulvio Ervas e pubblicato da Marcos y Marcos. Un testo divenuto un best seller internazionale.
Nel 2018, mentre partivano le riprese del film ispirato al loro libro la regia di Gabriele Salvatores, Franco e Andrea hanno deciso di tornare in sella e viaggiare stavolta con la loro BMW lungo l’Europa, per poi raggiungere il Marocco e le sabbie del deserto del Sahara effettuando la rotta del Marrakech Express, il film di Salvatores giunto 30 anni fa nelle sale. Un itinerario di quasi 9.000 km, anche in condizioni difficili, da cui è nato il documentario “Se ti abbraccio non aver paura” diretto da Niccolò Maria Pagani e prodotto da Ushuaia Film.

Foto: BMW Motorrad

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati