Yamaha MT-09 SP: la nuova Hyper Naked con un’estetica caratterizzante [FOTO]

Una veste grintosa

Un colore Icon Performance abbraccia le forme scolpite della nuova Yamaha MT-09 SP. Un esemplare caratterizzato da una ciclistica prestante e aspetti distintivi.

Visione sportiva

Spicca subito la citata colorazione Icon Performance che rievoca la livrea della Yamaha R1M, notando l’accostamento blu/nero a più tonalità su prese d’aria e serbatoio, rimarcando un aspetto già filante. Spiccano la firma luminosa e anche la finitura impreziosita da una grafica fluida “water transfer”, che sottolinea un’indole sportiva e tecnologica, come la citata R1M.
Segnalata anche una sella caratterizzata da un tipo di cucitura sartoriale a vista in tinta a contrasto. L’ergonomia complessiva, includendo serbatoio e sella, sono il risultato di uno sviluppo secondo Kanno Hyoka, tenendo presenti le prestazioni sulla base delle percezioni e del feedback del pilota.
Dal punto di vista tecnico si evidenziano una nuova forcella KYB® con steli da 41 mm con rivestimento speciale DLC (Diamond Like Coating) e con regolazioni complete nelle diverse fasi di precarico, estensione e compressione. Una forcella caratterizzata da una doppia regolazione in estensione e compressione a bassa e ad alta velocità, come indicato. Quindi una sospensione posteriore dotata di mono Öhlins, per una gestione in estensione e compressione e di precarico in remoto in base alle necessità, fornendo consistenza all’azione dinamica.
Altro aspetto peculiare della MT-09 SP è il forcellone rifinito associato al nuovo telaio Crystal Graphite, a cui bisogna sommare il tono contrastante con la molla gialla sull’Öhlins e la corona in tinta scura. Tra gli aspetti specifici anche manubrio e leve dark black anodizzate e i serbatoi del liquido freni in colorazione fumé.

Tecnica e tecnologia

Tra le altre peculiarità interessanti, assieme ai sistemi elettronici di assistenza collegati alla MT-09, su MT-09 SP è presente anche con un sistema Cruise Control.
I motociclisti possono scegliere l’attivazione del sistema da 50 km/h e partendo dalla quarta marcia. Impostata la velocità, è possibile incrementarla di 2 km/h tramite tocchi singoli sul comando o tenendo premuto lo stesso in modo costante. Il sistema si disattiva quando si usa la leva del freno oppure acceleratore o frizione, come indicato.
Il progetto, considerando la nuova MT-09, prevede un nuovo telaio Deltabox in alluminio con sistema CF die-cast per un peso in ordine di marcia inferiore a 189 kg, riprendendo le informazioni, quindi un nuovo motore DOHC a tre cilindri in linea da 889 cc Euro 5 e una potenza che ammonta a 119 cavalli.

Proposta

Disponibile nell’esclusivo colore Icon Performance, le consegne del modello ai concessionari Yamaha sono prospettate da marzo 2021 al prezzo di listino di 11.199 euro f.c., secondo le indicazioni.

Immagini: Yamaha Motor

5/5 - (1 vote)

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati