Yamaha: Lorenzo e Rossi grandi protagonisti della Premiere dei Tre Diapason [FOTO LIVE]

Sono stati i padrini delle XSR 900 ed MT-10

Yamaha – Ieri sera a Milano, nel corso della sua Premiere, Yamaha ha svelato in anteprima mondiale le attese novità della sua gamma 2016. La nuova stagione celebra il 60° anniversario della Casa di Iwata. Durante l’esclusiva press première che, come da tradizione, ha preceduto l’avvio di EICMA, entrambi i piloti del team Campione del Mondo Movistar Yamaha MotoGP, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, hanno raggiunto sul palco il Presidente di Yamaha Motor Corporation, Hiroyuki Yanagi. I due pluri iridati hanno conquistato gli ospiti internazionali della stampa ed i tanti appassionati collegati in diretta web streaming, presentandosi in sella alle nuove e performanti Yamaha XSR 900 ed MT-10, novità che confermano il ruolo da protagonista della Casa nipponica al salone meneghino. Presentata anche l’agile e compatta MT-03 e l’inedita enduro a testata rovesciata WR450F, pronta per la sfida Dakar 2016 e accompagnata proprio dai piloti Helder Rodrigues e Alessandro Botturi del Yamaha Factory Racing Rally Team Yamalube, saliti sul palco insieme all’applauditissimo Campione del Mondo MXGP 2015, Romain Febvre.

Ad EICMA 2015 l’avveniristico stand Yamaha, grazie al suo design dinamico, alle linee filanti e alle tecnologie di vertice, sembra destinato a diventare una delle mete più ricercate dai visitatori dell’importante salone meneghino. L’imponente stand tre diapason di ben 1200mq attraverserà diversi segmenti diversi segmenti e permetterà a tutti i fan del marchio dei Tre Diapson di trovare il modello che meglio possa soddisfare i propri desideri e realizzare i propri sogni da strada, pista oppure off-road. Quest’anno Yamaha sarà presente anche nell’area custom con uno stand interamente dedicato ai progetti Yard Built, spettacolari Special realizzate per il brand giapponese dai più talentuosi bike maker internazionali.

Leggi altri articoli in EICMA 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati