Nuova Victory Gunner, the power-bobber

Un bobber modern-classic con la verve del V-Twin Freedom 106

Stile, è una bobber quindi non le fa certo difetto; potenza, monta il performante V-Twin Freedom 106, un motore che può essere parte solo di una moto, una Victory, ed in questo caso si tratta della nuova Gunner. E’ forse la meno ricercata nel design di tutte le creazioni della Casa facente parte il gruppo Polaris, ma è molto probabilmente la più evocativa, dotata dei tratti estetici se vogliamo più classici.

Fresca di presentazione all’IMS show di Chicago, tolti i veli ha subito fatto sfoggio della suadente colorazione Titanium, dei bei cerchi neri da 16″ con razze spazzolate, i quali calzano pneumatici “cicciotti” senza esagerazione, per mantenere una silhouette sottile e dinamica: battistrada da 130 davanti e 140 dietro, quel che serve, ed ovviamente una bella spalla /90 come vuole lo stile bobber.

Le sovrastrutture sono davvero minimal e vestono il design rigoroso e moderno del Marchio. Sotto il serbatoio – sul quale campeggia orgoglioso il marchio Victory – ruba la scena il V2 di 50° da ben 1.731 cc ad iniezione elettronica e 4 valvole per cilindro. Lo schema tecnico rispecchia densamente la scuola americana, pertanto le quote, le forme sono simili ad altre creazioni, ma, per discostarsi dalla celebre concorrenza entra in grande stile lo spirito moderno dell’essere cruiser alla “Victory mode”…insomma buttate le giacche in pelle vintage, questa è una moto che va guidata da gente dallo spirito hi-tech. Il motore della Gunner è raffreddato ad aria/olio, dispone di cambio a 6 marce con overdrive ed è capace di prestazioni di tutto rispetto, compreso il fatto di poter contare su 80 CV e ben 150 Nm di coppia. E quando bisogna fermarsi, basta chiamare in causa la coppia di dischi da 300 mm con relative pinze a 4 pistoncini. Il lungo scarico slash-cut laterale rafforza la linea della Gunner, il look è total black.

Bobber vuole dire stile, ma anche una posizione in sella che permette di inserire la Gunner nel club delle moto custom che offrono la possibilità di un uso quotidiano senza problemi. Inoltre grazie alla giusta collocazione di sella, pedane e manubrio, anche il controllo del mezzo non è un problema, così da poter sfruttare la botta di newtonmetri del big twin in tutta tranquillità e con il sorriso sotto il casco.

Per ora la Victory Gunner andrà in vendita a marzo sui listini americani a 12.999 dollari, supportata da una nutrita serie di accessori. Al momento purtroppo, non si hanno notizie sulle date di commercializzazione in Europa.

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati