MV Agusta Brutale 1000 Nürburgring: una nuova grintosa edizione limitata [FOTO]

Una targhetta numerata sulle 150 unità

Un’espressione sportiva basata sulla MV Agusta Brutale 1000 RR. La nuova MV Agusta Brutale 1000 Nürburgring è un’edizione limitata e numerata di 150 esemplari, sviluppata in collaborazione con il noto tracciato tedesco.

Il modello

La moto è rivestita con una livrea specifica, composta da una base in argento metallizzato e dettagli in rosso Nürburgring. Sugli esemplari compare una targhetta posta sulla presa d’aria destra che evidenzia la numerazione associata.
Si nota una piccola ala con funzione deportante che richiama come aspetto un cupolino compatto in prossimità del gruppo ottico frontale. Un dettaglio che incrementa il carico sulla parte anteriore alle alte andature, sostenendo il dinamismo complessivo assieme alle altre componenti aerodinamiche. Segnalato anche un kit a corredo con elementi interessanti come una protezione in fibra di carbonio per lo scarico e il copri-sella del passeggero, anche questo in fibra di carbonio.
In carbonio sono anche i cerchi da 17 pollici, realizzati con il partner BST. Nella versione citata il mozzo ricavato dal pieno risulta più leggero e rigido. Un altro fattore che rientra in un complessivo alleggerimento del peso e che incrementa l’agilità e ottimizza ulteriormente l’accelerazione e la frenata.
Nell’accennato kit si segnalano anche una centralina con mappa dedicata e un sistema di scarico in titanio realizzato sulla base dell’esperienza in Superbike dal partner Arrow. Al posto di uno schema 4-in-1, in questo caso si è adottato un impianto 4-in-2 che prevede l’accoppiata dei cilindri 1-2 e 3-4 con il collettore primario molto lungo, per sviluppare una coppia elevata. In seguito c’è il passaggio al singolo collettore e al silenziatore unico. Una scelta sempre collegata al contenimento del peso, questo a secco risulta di 183 kg e con il Racing Kit il dato scende a 177 kg. La sella è posta a un’altezza di 845 millimetri, il serbatoio può contenere 16 litri di carburante.

Tecnica e tecnologia

La serie di interventi ha permesso di accentuare le doti dinamiche di questo esemplare, come segnalato. La parte sospensiva prevede soluzioni elettroniche Öhlins davanti e dietro con tarature specifiche in funzione del dinamismo. L’impianto frenante Brembo è composto da un doppio disco flottante anteriore da 320 mm con pinze Stylema® a quattro pistoncini e dietro un singolo disco da 220 mm con pinza a due pistoncini.
Tra le soluzioni elettroniche assieme ai gruppi ottici full LED e un quadro strumenti TFT a colori da 5,5 pollici, si segnalano anche una nuova piattaforma inerziale, Cruise Control, Launch Control, funzione Front Lift Control, un nuovo modulo ABS MK100 Continental con funzione Cornering, un nuovo sensore per il cambio elettronico EAS 3.0, quindi MV Ride App, antifurto Mobisat, GPS, Bluetooth e navigatore integrato.

Motore

Il propulsore è un’unità a quattro cilindri da 998 cm³ che presenta sedici valvole in titanio posizionate in modo radiale, considerando un nuovo materiale per guida valvole e bicchierini con trattamento DLC per attenuare gli attriti interni, così come in titanio sono le bielle. Si segnala anche una nuova fasatura per i profili delle camme in funzione della curva di coppia e anche un collettore dello scarico modificato. L’omologazione è Euro 5.
La potenza segnalata raggiunge quota 208 cavalli a 13.000 giri/minuto con un vertice di coppia di 116,5 Nm a 11.000 giri/minuto. Adottando il Racing Kit, che prevede scarico e mappa dedicata, il valore indicato risulta di 215 cavalli a 13.200 giri/minuto.

Foto: MV Agusta

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati