Victory Motorcycles, l’iconico marchio non produrrà più moto

Dopo 18 anni di attività

Victory Motorcycles, l’iconico marchio non produrrà più motoVictory Motorcycles, l’iconico marchio non produrrà più moto

Victory Motorcycles – Polaris chiude Victory Motorcycles. Il marchio avrebbe una scarsa redditività derivata dalla vendita di moto. Dopo 18 anni di vita, Polaris ha preso una difficile decisione, come ha confermato anche Scott Wine presidente e amministratore delegato del gruppo di Minneapolis fondato nel 1954 e proprietario anche del marchio Indian Motorcycles.

Victory Motorcycles ha investito molto in questi ultimi 18 anni e realizzato 60 modelli di moto. Victory lottò per avere quote di mercato adeguate e redditizie, ma è Indian ad aver seminato e raccolto meglio in termini commerciali. Victory Motorcycles vende solo 10.000 moto l’anno e le prospettive future non erano comunque molto rosee.

Ora Polaris dovrà sostenere le concessionarie in relazione alle scorte, assicurando le garanzie e garantendo la disponibilità di ricambi per dieci anni. Il gruppo di Minneapolis dovrebbe chiude il porcesso di liquidazione entro i prossimi 18 mesi. I brevetti rimarranno in mano a Polaris e ne beneficerà Indian. Anzi, non tutto il male viene per nuocere, Polaris sarà così capace di migliorare la propria redditività rafforzando la competitività nel settore.

Pensare che la nuova gamma 2017 di Victory Motorcycles fu presenta pochi mesi fa e annoverava Octane 1200, la elettrica Empulse e le cruiser Gunner, Hammer, Vegas, le bagger Magnum e Cross Country, le turistiche Cross Country Tour e Vision Tour.

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati