disattiva

Pirelli e Federazione Motociclistica Italiana: a 21 collaudatori moto la qualifica di Istruttori Federali

Un corso con qualifica su strada e in fuoristrada

Pirelli e Federazione Motociclistica Italiana: a 21 collaudatori moto la qualifica di Istruttori FederaliPirelli e Federazione Motociclistica Italiana: a 21 collaudatori moto la qualifica di Istruttori Federali

Un progetto, nato dal coinvolgimento di Pirelli e della Federazione Motociclistica Italiana, ha permesso a 21 collaudatori moto dell’azienda di pneumatici di raggiungere un interessante risultato. Ponendo in evidenza la sicurezza, lungo un corso organizzato nel proving ground Pirelli di Pergusa, i collaudatori del reparto testing moto hanno assistito alle lezioni degli esperti della Federmoto e alla fine hanno ottenuto la qualifica di Istruttori Federali, su strada e in fuoristrada. Un esempio unico nel settore.

La notizia

Il dipartimento sperimentazione moto di Pirelli opera da 40 anni ed è un esempio di riferimento a livello internazionale per la costante formazione tecnica e gli investimenti, collegati alla sicurezza e alla rete di contatti con le case motociclistiche. Da oltre vent’anni il testing moto Pirelli collabora alla crescita di sistemi airbag con le principali aziende del settore e i collaudatori sono stati tra i primi al mondo ad introdurre l’airbag come componente standard, all’interno della dotazione.

L’attività del reparto testing moto di Pirelli ogni anno effettua 8.000 prove di comportamento per un totale di circa 600.000 chilometri percorsi, come evidenziato nell’occasione. Pensando alla costante qualità di prodotto, il dipartimento sperimentazione necessita di una formazione continua di tipo tecnico e anche operativo e Pirelli valorizza il personale, investendo su sicurezza attiva e passiva, oltre che in formazione.

I Corsi di Formazione della Federazione Motociclistica Italiana tenuti dal Settore Tecnico sono composti da approfondite sessioni teoriche e pratiche. Si tratta di corsi strutturati mediamente su tre giorni con lezioni in aula, su piazzale e dinamiche. L’impianto di Pergusa è stato impiegato secondo obiettivi di formazione e guida sicura. Nel corso della teoria si è parlato di vari temi tra cui fisica, dinamica della motocicletta e primo soccorso, oltre ad altri all’avanguardia tipo fisiologia, psicologia e biomeccanica del motociclista. Un’attività in cui si è tenuto sempre presente il ruolo specifico del collaudatore. Passando alla parte pratica, le sessioni sono state adeguate all’alta preparazione del personale Pirelli. Piuttosto elevato il livello di abilità richiesto e riscontrato nelle fasi su piazzale, focalizzati sulla gestione della moto e particolarmente intense anche dal profilo tecnico le ore di Guida Sicura sia su asfalto e in fuoristrada, come segnalato nell’occasione.

Organizzato dal Coordinatore Direzione Tecnica della Federmoto e Consigliere Federale Raffaele Prisco e tenuto dagli Istruttori Federali FMI Alex De Angelis (ex pilota MotoGP e Superbike) nell’ambito della guida su strada e Davide Degli Esposti (ex Campione italiano ed europeo supercross) per la parte in fuoristrada, il corso ha rappresentato anche un’opportunità di confronto per Pirelli e Federazione Motociclistica Italiana sulla metodologia lavorativa che ha portato ad un arricchimento reciproco.

Foto: Pirelli

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati