KTM: le proprietà del sistema Adaptive Cruise Control in sella alla 1290 Super Adventure S [VIDEO]

Una panoramica del dispositivo

KTM: le proprietà del sistema Adaptive Cruise Control in sella alla 1290 Super Adventure S [VIDEO]KTM: le proprietà del sistema Adaptive Cruise Control in sella alla 1290 Super Adventure S [VIDEO]

In un filmato proposto da KTM, su YouTube, si descrivono gli aspetti dell’Adaptive Cruise Control osservando in azione la KTM 1290 Super Adventure S.

La soluzione e la moto

Il sistema Adaptive Cruise Control (ACC), spicca nella dotazione dell’esemplare Adventure. Definito in collaborazione con Bosch, questa soluzione è legata a un radar localizzato sotto il faro anteriore con una regolazione automatica della distanza rispetto ai veicoli che precedono la moto. La distanza di sicurezza può essere impostata su cinque livelli, come evidenziato nel video.
La KTM 1290 Super Adventure S risulta un connubio di design, tecnica e tecnologia. Le sovrastrutture e i diversi elementi della moto manifestano subito l’attitudine esplorativa dell’esemplare.
La moto è dotata di uno schermo TFT di sette pollici con cui è possibile interagire tramite i blocchetti a manubrio ridefiniti. Figura anche una Connectivity Unit che consente di collegare lo smartphone via Bluetooth, gestendo le telefonate in ingresso, la play list musicale e la navigazione (a pagamento) attraverso l’app KTM MY RIDE.
La disposizione di manubrio e leve risulta personalizzabile e si indica anche un telaietto retrostante con misure riviste valutando l’altezza della sella e risulta nuovo il serbatoio da 23 litri con tappo per il rifornimento “key less”.
Tra le novità da WP si segnala un Suspension PRO package, un pacchetto di settaggi aggiuntivi (a pagamento) che, oltre alle tre regolazioni Comfort, Street e Sport dello smorzamento idraulico di serie, include una modalità Advance, consentendo una fine personalizzazione del comportamento della forcella e del monoammortizzatore, la modalità Auto che regola automaticamente la risposta delle sospensioni in base allo stile di guida del pilota e al terreno; quindi la modalità Offroad per guidare in fuoristrada con una setting ottimizzato. Tra le opzioni nel pacchetto PRO si evidenzia anche la possibilità di gestire la funzione “anti-dive” richiamandola o disattivandola, di regolare il precarico del mono su 10 livelli o scegliere fra tre opzioni pre-impostate High, Standard e Low.
Tra le soluzioni abbinate figura anche una piattaforma inerziale focalizzata sul dinamismo del mezzo, alla luce di nuove sospensioni WP APEX con Semi-Active Technology (SAT) e nuove valvole elettromagnetiche, oltre a una gestione costante dei flussi dell’olio all’interno della forcella e del mono-ammortizzatore. In evidenza anche un evoluto controllo di trazione, potendo installare come optional la modalità di guida Rally, aggiunta agli altri programmi Rain, Street, Sport e Offroad.

È possibile acquistare il pacchetto a pagamento Tech Pack che comprende il Rally Pack con riding mode Rally (che permette di regolare su nove livelli l’intervento del controllo di trazione), il Suspension PRO Package, il Quickshifter+, la gestione della coppia del motore in fase di rilascio (Motor Slip Regulation), l’Hill Hold Control per facilitare le nuove partenze in salita e la luce di stop adattiva in caso di frenata di emergenza. Il Rally Pack e il Suspension PRO package possono essere presi separatamente, come ricordato.
Si segnalano, poi, un controllo del cornering-ABS, dell’ABS Offroad e del Traction Control, gestiti dal Motorcycle Stability Control sensibile all’angolo di piega, definito in collaborazione con Bosch. La nuova piattaforma inerziale 6D comprende due diversi dispositivi di controllo, di cui uno per lo slittamento della ruota posteriore e l’altro per la valutazione dell’angolo d’inclinazione.
La moto è animata da un motore bicilindrico a V LC8 di 75°, Euro 5, da 1.301 cc. Cuore a cui è abbinato un evoluto cambio realizzato da Pankl, con cambi ottimizzati e più rapidi impiegando in particolare l’opzionale Quickshifter+, secondo le informazioni.
La potenza tocca quota 160 cavalli e la 138 Nm, da valutare a fronte di un peso inferiore di 1,6 kg rispetto al modello precedente.

Foto e video: KTM

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Guida sicura

Bosch studia le moto in grado di sentire e di vedere

L'azienda tedesca sta sviluppando un pacchetto con tre prodotti: Adaptive cruise control, Forward collision warning e Blind spot detection
Bosch – Le automobili si possono rendere più sicure con accorgimenti quali zone di deformazione, airbag e cinture di sicurezza.