Royal Enfield HNTR 350: linee classiche, carattere giovane [PROVA SU STRADA]

Motore serie-J da 350 cc, 20,4 cavalli di potenza

Nell’introdurre la nuova Royal Enfield HNTR 350 si parla di “pure motorcycling”. È proprio un’esperienza di puro motociclismo quella che si assapora a contatto con questo esemplare. Emerge dalle valutazioni tecniche di Andrea Parozzi, che ha provato l’esemplare per Motorionline in occasione della presentazione alla stampa.

Estetica vintage

La moto, pensata per essere funzionale e maneggevole in un contesto cittadino ed extraurbano, ha un aspetto compatto ed elegante. L’estetica retrò è vivacizzata dalle livree bicolore e rafforzata anche dal design dei vari elementi con il gruppo ottico frontale, la strumentazione circolare analogica e digitale, lo sviluppo profilato della sella e la luce posteriore di tipo LED affiancata da indicatori sempre di forma circolare. I cerchi in lega pressofusa calzano larghi pneumatici di tipo tubeless.
Le varianti in gamma sono due con varie scelte cromatiche, in un ventaglio di sei opzioni. Il cruscotto con strumentazione digitale e analogica presenta diversi indicatori riguardanti il contachilometri totale e parziale, quello della marcia, quello digitale a barre che segnala il livello di carburante con avviso di riserva, oltre alla spia di segnalazione di manutenzione e l’orologio.
Si evidenzia anche la compatibilità con il sistema di navigazione Tripper TBT di Royal Enfield, ordinabile come accessorio originale tra le diverse opzioni presenti nel catalogo.

Tecnica e motore

La nuova Royal Enfield HNTR 350 è stata sviluppata dagli specialisti che lavorano nei centri tecnologici di Royal Enfield in India e in Inghilterra e dagli esperti di telai Harris Performance. La geometria del telaio è stata studiata per ottenere un rapporto ottimale tra altezza e peso, oltre a offrire un comfort di livello con l’adozione di una sella unica ed estesa, posta a 790 millimetri d’altezza. Alla luce dei rivisti angoli d’inclinazione di sterzo e di avancorsa, del passo accorciato e dell’altezza contenuta della sella, si percepisce una spiccata manovrabilità sui diversi percorsi. L’impianto frenante comprende freni a disco da 300 mm davanti e da 270 mm dietro con ABS a doppio canale ed è presente anche un cavalletto centrale. Le varianti del modello sono equipaggiate con cerchi in lega e pneumatici tubeless di 110/70 x 17 pollici davanti e 140/70 x 17 pollici nella zona posteriore.
Il modello è dotato di un motore serie-J da 350 cc legato a un telaio Harris Performance, in modo da ottenere una funzionale agilità sui percorsi urbani e spunti vivaci su quelli extraurbani. Il propulsore serie-J è un monocilindrico raffreddato ad aria-olio da 349 cc, lanciato recentemente sugli esemplari Meteor e Classic 350. Un cuore dotato di alimentazione a iniezione e albero di equilibratura primario per attenuare le vibrazioni. A questo è associato un ottimizzato cambio a cinque velocità. La potenza tocca un vertice di 20,4 cavalli a 6.100 giri/minuto con una coppia di 27 Nm a 4.000 giri/minuto.

Sensazioni di guida

È confermata la filosofia di Royal Enfield che propone esemplari solidi ed essenziali, contraddistinti da un’estetica vintage e motori compatti e affidabili.
La strumentazione è semplice e raccordata in stile classico, arricchita da un display digitale. L’unico assente è il contagiri. 
La ciclistica è contenuta e risulta accogliente per i motociclisti di media statura, mentre quelli più alti possono risentire appena delle dimensioni, anche se in ogni caso la sella ben conformata riequilibra le sensazioni di comfort, assieme alle contenute vibrazioni. Considerando le pedane arretrate e un manubrio largo con 25 gradi di inclinazione della forcella, la moto mostra una spiccata agilità su tratti cittadini ed è rapida nei cambi di direzione. Le sospensioni sono ben tarate, così come la forcella ed il forcellone assorbono in modo convincente le asperità. Si apprezza sin dall’inizio anche il sostegno delle ruote, che trasmettono al pilota confidenza e compostezza lungo le traiettorie.
Il motore risponde bene alle sollecitazioni dettate attraverso la manopola dell’acceleratore e, dati i 20,4 cavalli a disposizione, questo compatto 350 cc a 4 tempi sostiene in modo brillante gli spostamenti urbani grazie a un’erogazione pronta, che offre la sensazione di avere 10/15 cavalli in più. Il merito è anche della spaziatura del cambio a 5 marce, mediamente corte. 
In base a innesti precisi e rapidi, ci si muove agevolmente verso gli 80 km/h con una ripresa elastica anche nei rapporti più alti. 
L’impianto frenante con ABS risente leggermente dei 185 kg di peso della moto, ma nel complesso risulta adeguato. Si apprezza anche il suono emesso dallo scarico con vibrazioni contenute ad ogni regime di rotazione. 
In sintesi, la nuova Royal Enfield HNTR 350 è indicata per coloro che desiderano avvicinarsi al mondo delle due ruote e rappresenta una valida alternativa a uno scooter o può anche essere una seconda moto per spostamenti agevoli di piccolo e medio raggio.

Prezzi e colorazioni

Per gli esemplari di Royal Enfield in Dapper White, Dapper Ash, Dapper Grey il prezzo suggerito risulta 4.300 euro; mente per i modelli in Rebel Black, Rebel Blue, Rebel Red la cifra suggerita è di 4.400 euro.

Foto: Royal Enfield
Valutazioni tecniche: Andrea Parozzi

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati