disattiva

Il traguardo dei 50 anni per il Misano World Circuit

Raggiunto il 6 agosto 2022

Il traguardo dei 50 anni per il Misano World CircuitIl traguardo dei 50 anni per il Misano World Circuit

Il Misano World Circuit compie 50 anni sabato 6 agosto 2022 . Mezzo secolo di storia come teatro di eventi sportivi di rilievo, iniziando dalle prime gare ufficiali disputate il lontano 6 agosto 1972, un giorno caratterizzato da numerose sfide con protagonisti piloti come Vittorio Brambilla, Giancarlo Martini e Arturo Merzario.

L’anniversario

Sono trascorsi 50 anni da quando una pista temporanea di atterraggio per velivoli americani, nel periodo della Grande Guerra, rappresentò una fonte d’ispirazione per realizzare il rettilineo di un impianto che oggi ospita quattro tracciati: la pista internazionale, l’Arena Flat Track di oltre mille metri e non asfaltata, la pista Handling altrettanto nota come il Misanino e quella rivolta all’attività sui kart.
Storicamente il tracciato prese forma su desiderio di Enzo Ferrari, presente all’inaugurazione. Assieme a lui un gruppo di imprenditori della Riviera, appassionati e motivati nel coinvolgere l’ingegnere modenese Umberto Cavazzuti per la definizione del circuito. Una consapevolezza legata al bisogno di un impianto che rispondesse all’enorme passione per il motorsport del territorio, già dall’inizio del ‘900, anche per liberare le strade dagli appuntamenti in calendario, considerando il rischio sempre più elevato per piloti e pubblico.
Da allora oltre mille manifestazioni con tante sfide hanno proiettato il MWC nel novero dei tracciati internazionali per eccellenza. Le moto, per esempio, sono comparse ufficialmente sul tracciato di Misano dal lontano 13 agosto del 1972. Vinsero nell’occasione Giacomo Agostini in classe 350, Renzo Pasolini in 250, Otello Buscherini in 125 e Guido Mandracci in 750.
L’impianto attualmente può ospitare oltre 100mila spettatori, valutando la configurazione di un grande Parco dei Motori con la MWC Square e il nuovo Pit Building dedicato anche all’archivio storico multimediale e spazi per mostre a tema. Presenti già due esposizioni, con l’attuale “50 shooting of racing” che celebra ai primi 50 anni di vita del circuito e accessibile sino alla fine del 2022. Con la MotoGP di settembre altri eventi, data la presentazione di una pubblicazione celebrativa.
Il MWC, a pieno regime, raffigura anche un volano economico da oltre 160 milioni di euro di indotto nel cuore della “Motor Valley”, con una produzione di oltre 710mila room nights, il 90% delle quali nelle strutture ricettive della provincia di Rimini. Interessante anche il progresso fatto sul piano ambientale, tanto da ottenere proprio nell’anno di questo anniversario l’accreditamento “Tre Stelle” nel 2022 e la certificazione ISO 20121 come standard per la Certificazione del Sistema di Gestione Sostenibile degli Eventi, unico impianto del motorsport accreditato in Italia da TÜV SÜD, come ricordato.
Dopo oltre un trentennio di crescita, il nuovo capitolo è iniziato nel 2006 con la modifica del tracciato, in soli cinque mesi la pista è stata allungata a 4.226 metri con l’inversione del senso di marcia e interventi sulle parti strutturali, modificando anche la denominazione da Santamonica a Misano World Circuit.
Lavori necessari per ospitare la MotoGP e rispondere alla grande passione per gli sport motoristici. Inoltre la pista ha acquisito una riconoscibilità di livello globale grazie al progetto di brand identity che coinvolge il territorio.

Foto credit: Archivio famiglia Sampaolesi, da sinistra: Rag. Carlo Bianchini Massoni (A.D. Santa Monica Spa), Ing. Francesco Sampaolesi (Presidente Santa Monica Spa), imprenditore Alberto Ricci, Ingegner Enzo Ferrari.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Circuiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati