Autovelox in montagna contro gli incidenti sulle due ruote

Spesso è teatro di incidenti mortali

Autovelox in montagna contro gli incidenti sulle due ruoteAutovelox in montagna contro gli incidenti sulle due ruote

Autovelox – Chi non si è mai goduto un bel giro in montagna con la propria moto. Un momento per assaporare tutte le bellezze della natura e per affrontare una serie di tornanti capaci di mettere alla prova la nostra fedele due ruote. Ora, però, i comuni di montagna non ci stanno ed aumentano il numero degli autovelox. Infatti, tanti motociclisti viaggiano come missili tra i tornanti e succede che qualche volta ci scappi anche il morto.

I sindaci dei paesi di montagna provano a togliere il gas e a far scalare qualche marcia, con misuratori di velocità, dissuasori e rotatorie. I primi cittadini vorrebbero poter schierare eserciti di vigili urbani, ma quando va bene ne hanno uno in tutto. Non possono assumerne altri e devono mettersi insieme a dei colleghi, per condividere i pochi superstiti.

I Comuni intensificato i controlli da parte della polizia locale. Ci sono anche la segnaletica orizzontale e quella luminosa. Tutti deterrenti che difficilmente risolveranno il problema in maniera definitiva. I sindaci vogliono provocare la paura della sanzione. Quello che possiamo dire da appassionati è di non correre ed attenersi alle regole. Godersi la propria gita o avventura in sella alla propria passione, senza far correre rischi a se stessi o agli altri. E capiamo anche le preoccupazioni dei comuni di montagna, che vogliono essere un bel paradiso e non l’inferno dei centauri italiani.

Leggi altri articoli in
Warning: Illegal string offset 'name' in /home/motonln/public_html/wp-content/themes/motorionline2018_moto/content-article.php on line 149

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati