Aprilia RSV4 e RSV4 Factory: l’evoluzione di un carattere sportivo [VIDEO TEASER]

Omologazione Euro 5, motore da 1.099 cc

Aprilia RSV4 e RSV4 Factory: l’evoluzione di un carattere sportivo [VIDEO TEASER]Aprilia RSV4 e RSV4 Factory: l’evoluzione di un carattere sportivo [VIDEO TEASER]

Un suono potente affiora seguendo con lo sguardo alcuni tratti di pista, la sintesi di una progressione veloce abbinata alla nuova Aprilia RSV4 Factory.

Un nuovo capitolo Euro 5

La nuova sportiva è stata svelata recentemente via web in anteprima mondiale. Proposto anche un breve filmato.
Un concetto affinato nel tempo e ulteriormente evoluto nelle due nuove definizioni: Aprilia RSV4 distinguibile dalla sola livrea Dark Losail e Aprilia RSV4 Factory nelle colorazioni Aprilia Black o Lava Red. Due versioni con il medesimo propulsore V4, ora di 1.099 cc, ma differenti per allestimento. La Factory, come segnalato, comprende un sistema di sospensioni semi-attive Öhlins Smart EC 2.0, pinze frenanti Brembo Stylema e cerchi in alluminio forgiato.
L’aspetto è frutto di un lavoro sull’aerodinamica applicata e ricorda, osservando la prospettiva proposta, la nuova RS 660. Il coefficiente di resistenza risulta contenuto in funzione delle performance, considerando un aumento della pressione dell’aria nell’airbox con incremento della deportanza, tenendo presenti le informazioni. Le stesse winglets non figurano più come elementi aggiunti ma risultano integrate nella carenatura a doppia parete, funzionali per la stabilità alle alte velocità e le necessità di raffreddamento. Caratterizzante anche la disposizione a triplo LED con luci DRL perimetrali nella zona frontale, con un’integrata funzione “bending lights” sempre da quanto segnalato.

Tecnica e prestazioni

La moto è dotata di un nuovo e più leggero forcellone con capriata di rinforzo inferiore, studiato per ridurre le masse e incrementare la stabilità del retrotreno in progressione. Interventi anche sull’ergonomia con un nuovo serbatoio e una nuova sella, proponendo un maggior spazio e una posizione maggiormente decontratta, come segnalato. Figurano comandi elettrici maggiormente funzionali e una nuova e più ampia strumentazione TFT. Attraverso una nuova centralina Marelli 11MP e alla piattaforma inerziale a sei assi, tutte e due più performanti, la gestione elettronica con comando del gas full Ride-by-Wire risulta evoluta, al pari delle logiche di funzionamento dell’APRC. La panoramica di controlli elettronici comprende poi un controllo multilivello del freno motore e si segnalano sei Riding Mode: tre per un uso in pista, di cui due personalizzabili; quindi altri tre funzionali su strada e di questi uno personalizzabile. Chi guida può selezionare il Riding Mode preferito ottenendo automaticamente risposta su messa a punto di ABS, freno motore, Traction Control, Wheelie Control e altri parametri associati. Passando al propulsore V4, l’omologazione risulta Euro 5. La cilindrata effettiva risulta leggermente incrementata passando dai precedenti 1.077 cc agli attuali 1.099 cc. Segnalata una maggior coppia e una potenza massima confermata di 217 cavalli, considerando precisi interventi e un nuovo sistema di scarico.

Foto e video: Aprilia

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati