Aprilia RS 660 Extrema: una grintosa versione della sportiva [FOTO]

Un rapporto peso/potenza da primato

La Aprilia RS 660 Extrema rappresenta la variante più sportiva del modello RS 660. La denominazione rievoca alla mente l’Aprilia 125 Extrema sviluppata dal 1992 al 1994, uno degli esemplari ottavo di litro più performanti.

Le caratteristiche dell’Aprilia RS 660 Extrema

La natura potente è già rimarcata dalla nuova e distintiva livrea dedicata bianca e rossa. Un altro aspetto connotativo della RS 660 Extrema è il codino monoposto, che prende il posto della sella passeggero comunque fornita a corredo, dato che conserva l’omologazione biposto. Assieme alla dotazione elettronica, presente già sulla RS 660 con soluzioni come ABS cornering, engine brake, engine map, traction control e wheelie control, la Aprilia RS 660 Extrema include anche il software che permette di configurare il cambio quick shift in posizione rovesciata senza sostituire componenti, in versione stradale o rovesciata indicata per l’utilizzo in pista.

Il contenimento complessivo del peso è collegato a diversi elementi come il parafango anteriore e il nuovo puntale sotto il motore sviluppati in carbonio, oltre allo speciale equipaggiamento che include un nuovo e più leggero impianto di scarico omologato by SC Project con terminale in carbonio posizionato sul lato destro e non sotto il propulsore. A corredo c’è anche la staffa di supporto del silenziatore, in alluminio anodizzato nero, che consente la rimozione delle pedane passeggero per un ulteriore contenimento.
Tramite le nuove componenti con un dato di soli 166 kg a secco, come indicato, si raggiunge un nuovo risultato in merito al rapporto tra peso e potenza considerando un picco di 100 cavalli.

Foto: Aprilia – Piaggio Group

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati