Yamaha: passione per la natura e l’esplorazione all’isola di Culuccia [FOTO]

Diversi mezzi e due pacchetti di viaggio

Yamaha: passione per la natura e l’esplorazione all’isola di Culuccia [FOTO]Yamaha: passione per la natura e l’esplorazione all’isola di Culuccia [FOTO]

Un territorio nel Nord della Sardegna dove vivere esperienze avventurose con mezzi Yamaha. È l’isola di Culuccia.

Informazioni

Una sorta di parco tematico per appassionati d’avventura e di bellezze naturalistiche, ponendo in evidenza anche i vari lati del brand giapponese, spaziando dagli esemplari a due ruote, agli ATV, ai motori marini, sino al lato musicale. Diverse forme di divertimento in un ambiente naturale da scoprire. Un progetto realizzato per evidenziare l’identità e l’attitudine del marchio. Informazioni relative ai pacchetti di viaggio e ai costi sono consultabili sul portale nella sezione del Ténéré Spirit.

Definiti due pacchetti di viaggio per vivere tutte gli aspetti di una passione. Il primo, Incantos, è sviluppato lungo quattro giorni e tre notti di cui due in strutture ricettive e uno in un camping tendato presso Culuccia. La partenza è prevista da Olbia per esplorare la Gallura, attraversando percorsi on e off road. Il secondo, Su Entu, risulta più articolato. Un viaggio dall’estrema punta sud all’estrema punta nord della Sardegna sviluppato lungo cinque giorni e quattro notti, di cui due trascorsi in strutture ricettive, due in un campo tendato. In ogni caso si raggiunge l’isola, dove provare ATV, prodotti marine, bici elettriche e ascoltare musica tramite Yamaha Music.

Una iniziativa sviluppata su un territorio dove spiccano la tutela dell’ambiente, del paesaggio e della cultura. Yamaha è impegnata nel permettere agli appassionati di sentirsi a proprio agio in qualsiasi ambiente e in ogni condizione, rispettando la natura. Potranno essere affrontati i 15 km di strade sterrate in sella a Yamaha Ténéré, il territorio aspro su Kodiak 450, Wolverine 850 e YXZ 1000 e si potrà visitare uno dei mari più belli a bordo di un Capelli Tempest 600 motorizzato F40 G Supreme, il WR-EX e con il SUP, come segnalato.
A coordinare il progetto Simone Zignoli, da tempo accanto a Yamaha come ambassador ufficiale del segmento Adventure. Sarà affiancato da Maurizio Sanna, istruttore federale ed ex pilota dakariano, focalizzato su tutta la parte organizzativa e on road.

Foto: Yamaha Motor

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati