Prova Casco integrale NOS NS-10 – Road & Racing Hard Test [FOTO]

Semplicemente efficace. La prova su strada e in pista

Dagli oltre 40 anni di esperienza nel settore caschi da parte di Ber Racing Europe s.r.l., nasce NOS Helmets (New Own Style), brand con cui il prestigioso distributore Italiano, ha introdotto sul mercato una nuova linea di caschi per moto di buona qualità, caratterizzata da prezzi estremamente competitivi. L’attenzione ai dettagli e la cura maniacale durante tutta la fase progettuale e di testing dei prodotti, sono alcuni dei fiori all’occhiello del brand NOS, che in pochissimi anni ha incontrato riscontri molto favorevoli, riuscendo ad essere ben apprezzato nel microcosmo motociclistico.

RACCONTIAMO IL CASCO

La prima caratteristica distintiva e strettamente legata al marchio NOS, che lo identifica e lo rende riconoscibile già al primo colpo d’occhio, è la piacevole tonalità di verde (NOS Green) scelto per tutti gli interni, realizzati artigianalmente con fili e tessuti dedicati, e che differenziano immediatamente un casco della linea NOS da qualsiasi altro brand. Oggi raccontiamo il NOS NS-10, un integrale sport/touring dalla linea aggressiva, che al primo colpo d’occhio in realtà rimanda più al racing che al touring. E’ il visierino “sunvisor” scuro, che retraendosi scompare all’interno della calotta, a definire un progetto più legato alla strada che alla pista, e a ben guardare anche la comoda regolazione micrometrica per la chiusura delle cinghie al posto del doppio anello a cui si è abituati nei caschi prettamente sportivi, riporta ad ambiti maggiormente turistici. Al tatto appare subito ben realizzato, con tre prese d’aria nella parte superiore della calotta facilmente regolabili anche a guanti calzati (da non sottovalutare), più un estrattore posteriore regolabile nell’apertura. La visiera trasparente di primo equipaggiamento, di buona fattura e tutt’altro che economica, può contare su un meccanismo plastico di aggancio/sgancio rapido, molto pratico e facile da azionare.

Ottimo anche lo scatto di chiusura della visiera, molto preciso, mentre un filo di controllo in più sia in salita che in discesa per aiutare a contenere meglio le aperture intermedie della visiera, gli avrebbe donato un plus da vero casco premium, ma non è assolutamente un problema. Per lei, il visierino anti appannamento Pin Lock è di serie ed anche questo non è affatto scontato su prodotti di questa fascia. La calotta esterna in polimero HRT ad alta resistenza è disponibile in base alle taglie in due misure, mentre la calotta interna, per offrire un buon livello di confort in tutte le taglie è stata realizzata in materiale ETS a densità differenziata e in tre misure diverse, per offrire un confort superiore e proteggere al meglio da eventuali impatti.


Gli interni utilizzano tessuti lavabili ed anallergici, di materiale pregevole alla vista e al tatto, e il NOS NS 10 è dotato di un sottogola regolabile nel suo dimensionamento con un sistema semplicissimo di ripiegamento, altra caratteristica dedicata al touring, della quale poter beneficiare durante i mesi più freddi dell’anno. Se si desidera, questa lingua di protezione ulteriore del sottogola si può anche togliere  velocemente attraverso un sistema a stretch.

DAILY USE – LA PROVA

Spesso, E SOTTOLINEO SBAGLIANDO, nel motociclismo siamo abituati ad identificare un prodotto dal costo. Ammetto che quando dalla redazione ho ricevuto il casco per il test, ancora prima di scartarlo lo ho “googlato” per avere un suggerimento su cosa avrei usato da li a breve. Questo, ha plafonizzato la mia aspettativa non proprio verso l’alto (BER Store lo indica a listino 209.00 euro ma mentre scrivo è in offerta a 149.00), ma devo ammettere che sono stati pregiudizi puntualmente smentiti dai fatti, ma proprio letteralmente, uno dopo l’altro.


Per farvi immedesimare nella mia sensazione durante utilizzo del casco, inizio a raccontarlo dall’ultima prova fatta, perché per cercare difetti degni di nota (chiaramente in relazione al prezzo), lo ho voluto provare anche  in pista.
Siamo a Cremona Circuit a metà giugno, e spinto da riscontri più che positivi su strada decido di “strafare” usandolo in pista, completamente fuori dalla sua zona di confort, e non proprio con moto facili, ma con Superbike o Hypernaked da oltre 200 cavalli. L’obiettivo? Metterlo in difficoltà, almeno qui, perché su strada si è rivelato un compagno affidabile e performante. Devo dire che mi aspettavo di usarlo per un paio di turni, e poi passare al mio specialistico per il resto della giornata, e invece mi ha accompagnato per tutti i turni, e pur percependo i limiti di un prodotto destinato ad un utilizzo meno stressante, non mi ha affaticato, non ha avuto spifferi o rumori strani da visiera e interni e non ha sofferto di noie tecniche neanche oltre i 250 chilometri all’ora che raggiungevo costantemente nel lungo rettilineo di ritorno.

Le uniche note perfettibili, in realtà sono un po’ di rumore che si fa sentire ma che indica anche una buona ventilazione interna, ed un peso che per chi è abituato a prodotti premium, a fine giornata si sente un po’. Ma ragazzi, sia chiaro, in relazione al costo di questo NON NS-10 stiamo parlando di nulla, ed è talmente azzeccato che mio figlio, prossimo sedicenne, potrebbe riceverne uno da usare con il suo due ruote. 
E’ un casco che per la qualità complessiva è sensazionalmente sovradimensionato rispetto alla fascia di prezzo in cui si inserisce, e personalmente utilizzandolo su strada per diverso tempo, ho anche apprezzato la calzata, la stabilità in velocità e la morbidezza al tatto dei tessuti interni che avvolgono molto bene il cranio del pilota.


Con molta probabilità, in viaggio in autostrada mentre si ascolta la radio tramite interfono, o quando si parla al telefono con la moglie mentre si guida, bisognerà utilizzare un volume leggermente più alto rispetto ai caschi premium, ma visto il costo direi anche “chissenefrega”…..soprattutto quando non si sente proprio tutto alla perfezione di quello che racconta la moglie al telefono. O no???   

CARATTERISTICHE TECNICHE

Calotta Esterna
– Realizzata in HRPolymer
– 2 differenti misure di calotta

Calotta Interna
– EPS a due densità differenziate
– 3 differenti misure di calotta

Interni
– Realizzati in Dry-Fresh tessuto traspirante ed anti microbico
– Completamente removibili, lavabili e personalizzabili
– Guanciali con sistema Emergency Pull
– Sottogola modulare removibile
– Alloggiamento sistema Interfono maggiorato

Sistema di Ritenzione
– Soft touch, micrometrico ad alta tenuta

Sistema Visiera
– Visiera Racing 2D a sgancio rapido con sistema SR e trattamento antigraffio

Sunvisor
– Filtro ottico ad alta capacità oscurante con meccanismo di azionamento integrato nella calotta.
– Trattamento Anti-Scratch

Sistema di Ventilazione
– MACH-Efficiency 2 ottimizzata aerodinamicamente
– Flusso in immissione tripartito, per un raffreddamento più omogeneo
– Presa d’aria centrale maggiorata in immissione
– Presa d’aria maggiorata in emissione

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Caschi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati