attiva


Metzeler: successo alla 96ª Sei Giorni Internazionale di Enduro FIM con i piloti britannici

Seconda la nazionale italiana

Metzeler: successo alla 96ª Sei Giorni Internazionale di Enduro FIM con i piloti britanniciMetzeler: successo alla 96ª Sei Giorni Internazionale di Enduro FIM con i piloti britannici

Nel 2022 l’edizione della Sei Giorni Internazionale di Enduro FIM (ISDE) è stata svolta a Le Puy-en-Velay, un paesino nel dipartimento dell’Alta Loire nella regione dell’Alvernia-Rodano-Alpi, in Francia. Il successo è stato conquistato dalla formazione della Gran Bretagna capitanata da Nathan Wattson e Steve Holcombe, equipaggiata con pneumatici Metzeler, davanti ai piloti italiani e spagnoli.

La nuova sfida alla Sei Giorni Internazionale di Enduro FIM del 2022

L’iniziale protagonista del confronto è stato Josep Garcia (Red Bull KTM Factory Racing) trascinatore della nazionale spagnola, al primo posto provvisorio nel Day One. La nazionale britannica, capitanata da Nathan Wattson (Honda Racing RedMoto World Enduro Team) e Steve Holcombe (Team Beta Factory Enduro), formata anche da Jed Etchells (Fantic D’Arpa Racing) e tutti con pneumatici Metzeler, è scattata in modo più cauto concludendo il primo giorno in terza posizione. Mentre già dal giorno successivo ha preso il comando, mantenendo la leadership sino alla conclusione della sfida di motocross del sesto giorno, conquistando così la 96ª edizione della Sei Giorni Internazionale di Enduro FIM.

Alle loro spalle si è acceso il confronto per il secondo posto tra la nazionale italiana e quella spagnola. La formazione iberica, dopo la partenza bruciante, è stata superata dalla costanza della squadra italiana capitanata da Andrea Verona (Gas Gas Factory Racing), Thomas Oldrati (Honda Racing RedMoto World Enduro Team) e completata da altri due piloti con supporto Metzeler Alex Salvini e Samuele Bernardini. Avendo raggiunto un terzo piazzamento alla manche di motocross del sesto giorno con la Spagna al secondo posto, a conclusione del sesto e ultimo giorno la nazionale italiana è riuscita a valicare la formazione iberica strappando nel Trofeo il secondo posto generale.

Tra i protagonisti presenti anche il pilota australiano Daniel Milner (Fantic D’Arpa Racing), Mikael Persson (Husqvarna Factory Racing) e Roni Kytonen (Honda Racing RedMoto World Enduro Team). Questo ultimo ha trascinato la nazionale finlandese al secondo posto nel Vaso, come segnalato.
Nella sede transalpina del confronto, i piloti Metzeler sono stati impegnati per sei giorni su terreni duri e polverosi, resi ancora più impegnativi in alcune giornate dalle piogge. Assieme alle prove speciali in contro pendenza, ci sono state anche tratti boscosi caratterizzati da radici e ostacoli naturali.
Previsto nella sfida di questo anno un percorso suddiviso in tre zone con cinque prove speciali per le prime cinque giornate, quindi si è tenuta la tradizionale manche di cross conclusiva. Nei primi due giorni le prove speciali sono state svolte nei paesini di Haute-Loire, Haut-Allier e Gévaudan, invece il percorso di gara del terzo e del quarto giorno è partito ancora dal paesino di Haute-Loire raggiungendo Lozère e per poi approdare a Langogne. Nella quinta giornata la sfida è iniziata di nuovo dal paesino di Haute-Loire transitando per Le Puy-en-Velay, sino a Emblavez nel finale di giornata. La conclusione di sabato 3 settembre è avvenuta nel campo cross a pochi passi dal paddock di Le Puy-en-Velay.

Foto: Metzeler

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati