Kawasaki Z H2 SE: espressione di dinamismo tecnologico per il 2021 [FOTO]

In evidenza soluzioni elettroniche

Una veste grintosa e contenuti tecnici che ne rafforzano l’essenza. La nuova Kawasaki Z H2 SE ingloba caratteristiche e fattori che rappresentano un’evoluzione dello stesso concetto di naked sportiva.

Informazioni

Esteticamente la Z H2 SE è riconoscibile dai tratti peculiari della filosofia Sugomi con un esclusivo “River Mark”. Distintivi anche i gruppi ottici completamente a LED, così come la strumentazione è di tipo TFT che consente una funzionale visibilità anche grazie alla impostazione contrastante. Lo schermo TFT è equipaggiato con Bluetooth che consente una connessione con lo smartphone tramite l’app Rideology di Kawasaki scaricabile dai vari app store e funzionale per settare, gestire e analizzare varie funzioni, come segnalato.

Presenta un telaio a traliccio coniugato con un propulsore sovralimentato, entrambi ripresi dalla Z H2. La versione SE presenta anche diverse soluzioni elettroniche, citando riding modes (considerando il Traction control sportivo KTRCS), power modes, traction & launch control, cambio up/down quick shifter, cruise control, Cornering Management Function, launch control and Intelligent anti-lock Brake System, tenendo presenti nuove pinze Brembo Stylema®.
Si sottolinea anche una tecnologia Skyhook di Showa collegata alla forcella Showa SFF-CA da 43 mm con smorzamento elettronico e all’ammortizzatore posteriore high-spec BFRC lite. La tecnologia Skyhook gestisce elettronicamente lo smorzamento con una reazione di 1 millisecondo, da quanto segnalato. Un sistema che agisce in base alla velocità del veicolo e alla rapidità della corsa delle sospensioni, tenendo presente anche beccheggio e decelerazione, prospettando un assetto costante, mentre le ruote e le sospensioni lavorano nel corso della marcia. Un concetto sportivo animato sempre da un cuore a quattro cilindri in linea da 998 cc sovralimentato.

Foto: Kawasaki

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati