Ducati XDiavel: le nuove espressioni Dark e Black Star [VIDEO]

Per il 2021 affiancate alla S

Ducati XDiavel: le nuove espressioni Dark e Black Star [VIDEO]Ducati XDiavel: le nuove espressioni Dark e Black Star [VIDEO]

Una ricercata Dark in colorazione nero opaca e una sportiva Black Star con una livrea composta da grigio e nero opachi, accenni di rosso e un distintivo motivo a X, sono le nuove caratterizzazioni legate a Ducati XDiavel.

Cruiser

Uno stile scolpito e articolato a cui è associato un caratterizzante serbatoio a goccia da 18 litri. Un progetto esteso e filante, in base alle informazioni l’interasse ammonta a 1.615 mm e l’altezza della sella risulta di 755 mm. Il motore in evidenza è associato a un telaio a traliccio e tra gli altri aspetti peculiari è visibile anche un voluminoso pneumatico posteriore da 240/45 ZR17.
Presenti gruppi ottici full-LED dal disegno ricercato anche valutando il motivo DRL frontale e una filante zona filante retrostante, considerando un’estetica arricchita da piastre telaio laterali forgiate e anodizzate con lavorazioni a vista e specchi retrovisori in alluminio ricavati dal pieno. Nella panoramica elettronica si citano: un display TFT a colori da 3,5 pollici, una piattaforma inerziale (IMU) Bosch, tre Riding Mode (Urban, Touring e Sport), Ride-by-Wire (RbW), sistema ABS Cornering, Ducati Power Launch, Ducati Traction Control e sugli esemplari S e Black Star Daytime Running Light e Ducati Multimedia System. Nel catalogo degli accessori diverse opzioni.
Tra gli aspetti in rilievo anche le sospensioni regolabili costituite da una forcella anteriore da 50 millimetri di diametro con foderi anodizzati neri e la versione S presenta anche steli con riporto DLC, mentre dietro figura un mono-ammortizzatore gestibile nel precarico molla ed in estensione con serbatoio separato. Presente in posizione quasi orizzontale, l’ammortizzatore opera assieme ad un cinematismo progressivo e trasmissione finale a cinghia. L’escursione della ruota anteriore e posteriore ammonta rispettivamente a 120 e 110 mm. Muta leggermente l’impianto frenante iniziando dall’esemplare Dark che presenta frontalmente due dischi semiflottanti da 320 millimetri associate a pinza Brembo monoblocco M4.32 ad attacco radiale a quattro pistoncini e pompa radiale PR18/19, mentre su S e Black Star sono dotate di due dischi semiflottanti da 320 con pinze Brembo monoblocco M50 ad attacco radiale a quattro pistoncini e pompa radiale PR16/19.
Ritornando alle accennate modalità. Il Riding Mode Urban risulta funzionale per l’utilizzo del mezzo in un ambiente cittadino, valutando una potenza di 100 cavalli, un controllo della trazione (DTC) impostato a livello 6 e l’ABS su Safe & Stable.
Passando al Riding Mode Touring, può essere sfruttata l’intera potenza ma la curva appare morbida e sfruttabile, in base alle indicazioni. Il sistema DTC figura al livello 4 e l’ABS sempre su Safe & Stable, tenendo presente il comfort complessivo.
Quindi un Riding Mode Sport con l’espressione di tutti i cavalli disponibili e una reattività diretta che favorisce uno spiccato dinamismo, anche per un intervento ridimensionato del DTC al livello 2 configurando l’ABS al profilo Sport, secondo le informazioni.

Motore

L’omologazione è Euro 5 e si citano un nuovo silenziatore e una nuova mappatura legata al motore, ottenendo un incremento di 8 cavalli di potenza massima e un curva di coppia più piatta. Il cuore bicilindrico Testastretta DVT da 1262 cc trasmette 160 cavalli di potenza massima a 9.500 giri/minuto e una coppia di 127 Nm a 5.000 giri/minuto. Il peso in ordine di marcia, in base alle informazioni, risulta di 247 kg se si considerano le nuove versioni Dark e Black Star, oppure 249 kg passando alla S.

Foto e video: Ducati

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati