Suzuki: la rete di concessionari e officine autorizzate resta aperta in Italia

Tenendo presente il DPCM in vigore dal 6 novembre

Suzuki: la rete di concessionari e officine autorizzate resta aperta in ItaliaSuzuki: la rete di concessionari e officine autorizzate resta aperta in Italia

Segnalata la regolare apertura nelle prossime settimane dei concessionari e delle officine autorizzate Suzuki, operative in tutte le regioni d’Italia comprese anche le indicate zone arancioni e rosse.

Informazioni

Il DPCM pubblicato il 4 novembre e in vigore dal 6 novembre ha introdotto diverse limitazioni, includendo comunque il “commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti e accessori” tra le attività al dettaglio considerate essenziali.

Attività digitalizzate

Assieme ai diversi aspetti che assicurano funzionali relazioni rispettando la sicurezza e la serenità comune, Suzuki ha dato forma anche a due iniziative Smart che digitalizzano le occasioni di dialogo.
Ad esempio tramite Suzuki Smart Meet è possibile fissare online una videochiamata con un concessionario, tenendo presente la disponibilità in base a un’agenda virtuale, consultabile tramite il portale www.suzuki.it selezionando Smart Meet dal menù. Il collegamento può essere sviluppato impiegando i più diffusi canali di interazione online, tipo FB Messenger, Google Meet, Microsoft Teams, Skype, Whatsapp o Zoom. Il sistema consente di specificare al momento della prenotazione l’argomento d’interesse e la persona con cui si vuole conversare.
Oltre a questa, la rete Suzuki rende disponibile un contatto WhatsApp che può essere ottenuto selezionando il concessionario desiderato, all’interno della sezione Rete Suzuki dal menù, come segnalato.
Passando a Suzuki Smart Buy, questa soluzione consente di collegarsi al web store Suzuki durante la giornata, anche senza muoversi da casa, nel caso si voglia acquistare un esemplare dopo averne scelto la versione e il colore. Scelta la voce WEBSTORE sul menù principale, basta scegliere il modello e la caratterizzazione, procedere al versamento di 500 euro a titolo di deposito e individuare la concessionaria dove finalizzare l’acquisto. Dopo una e-mail di conferma, riprendendo ancora le indicazioni, il punto vendita ricontatta il cliente per definire il pagamento, le tempistiche e le modalità di consegna.

Sicurezza

Nelle attività si presta sempre massima attenzione alla sicurezza dei lavoratori e della clientela, evitando possibili rischi di contagio. Il personale si occuperà del rispetto e dell’osservanza delle misure necessarie per accedere ai locali attraverso la misurazione della temperatura, l’utilizzo di mascherine, ingressi scaglionati e un’adeguata distanza interpersonale; quindi mezzi, attrezzature e arredi saranno igienizzati con regolarità, come indicato.

Foto: Suzuki

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati