Yamaha MT-07: presentato l’esemplare evoluto [FOTO]

Design ridefinito e motore omologato Euro 5

Una nuova firma luminosa anteriore e diverse altre caratteristiche funzionali caratterizzano la rinnovata Yamaha MT-07.

Estetica

Un’evoluzione percepibile già dal frontale, come accennato, osservando la nuova impostazione luminosa a Y. Ma si elencano anche altri aspetti come: gli indicatori direzionali sempre a LED, il nuovo manubrio conico più ampio di 32 millimetri, le grafiche e le tinte, i convogliatori, l’adozione di una strumentazione su schermo LCD con comandi remoti e la compattezza d’insieme.
Spiccano anche delle nuove cover legate al ridefinito serbatoio da 14 litri, sviluppate in resina plastica stampata a iniezione. Quindi le cover per le ginocchia rimarcate da una texture in 3D.

Tecnica

Il telaio risulta compatto e l’altezza della sella ammonta a 805 mm. Tra le introduzioni più interessanti figura un sistema frenante anteriore con dimensioni più ampie del doppio disco frontale, ora da 298 mm, intensificando la potenza d’arresto. Il disco retrostante risulta da 245 mm. Parlando di pneumatici si segnalano degli esemplari Michelin Road 5 da 120/70-17 all’anteriore e 180/55-17 nella parte posteriore.

Motore

Il rivisto cuore propulsivo bicilindrico crossplane CP2 da 690 cc, omologato Euro 5, risulta collegato a una nuova centralina ECU con impostazioni nell’iniezione affinate, quindi si segnalano anche un nuovo condotto d’aspirazione e scarico 2-in 1. In evidenza anche una fasatura a 270 gradi con una sequenza di scoppi irregolari e un’espressione vocale intensa, come indicato.
La potenza massima risulta di 73,4 cavalli a 9.000 giri/minuto, rispetto ai 74,8 cavalli espressi dal modello precedente, quindi un picco di coppia di 67 Nm a 6.500 giri/minuto. Prospettata anche una versione portata a 35 kW per possessori di patente A2.

Proposta

Nelle vesti Icon Blue, Storm Fluo, Tech Black, si indicano una variegata gamma di accessori e un prezzo di listino da 6.999 euro f.c. Le consegne ai concessionari Yamaha inizieranno da gennaio del 2021.

Foto: Yamaha Motor

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati