BMW R nineT: la rinnovata gamma per il 2021 [FOTO]

Aggiornamenti tecnici ed estetici

Affinamenti e nuovi contenuti tecnici. Introdotta da BMW Motorrad la rinnovata panoramica R nineT composta dagli esemplari R nineT, R nineT Pure, R nineT Scrambler e R nineT Urban G/S.

Estetica e possibili opzioni

Sui rinnovati modelli R nineT figurano gruppi ottici e indicatori direzionali bianchi dotati di tecnologia LED, una presa di ricarica USB e uno strumento con quadrante circolare di nuova concezione con il logo BMW e spie “invisibili” se non illuminate, come segnalato.
L’evoluzione visiva e tecnologica dei nuovi esemplari BMW R nineT è legata anche alle colorazioni, ai sistemi e agli optional proposti.
Spiccano le finiture per vernice standard e opzionale, in particolare la “Edizione 40 Anni GS” di R nineT Urban G/S proposta in edizione limitata e distinguibile dalla combinazione delle tinte nero e giallo che rievoca la R 100 GS in occasione del 40° anniversario di GS.
Si segnalano poi Riding Modes Pro con le modalità aggiuntive “Dyna” per gli esemplari R nineT e R nineT Pure e “Dirt” collegata a R nineT Scrambler e R nineT Urban G/S, disponibili come optional singoli. Stesso discorso per sistemi come DTC (Dynamic Traction Control) e controllo della coppia di trascinamento del motore (MSR). Altro optional è il pacchetto Comfort che include manopole riscaldate, cruise control e Riding Modes Pro, riprendendo ancora le informazioni. Tra la gamma degli optional extra singoli figurano anche il design del silenziatore opzionale e la luce di svolta adattiva. Si ricorda anche la caratterizzante linea “Option 719” con creazioni esclusive, optando tra pacchetti di parti fresate o ruote di vario tipo e, considerando la gamma di Accessori Originali BMW Motorrad, una modifica retrostante con finale corto e supporto targa posto dietro la ruota, quindi anche una parte terminale in stile tracker.

Tecnologia e motore boxer Euro 5

Gli esemplari di BMW R nineT comprendono adesso una soluzione ABS Pro in combinazione con DBC (Dynamic Brake Control), ottimizzando la sicurezza in frenata anche a moto piegata in curva, come indicato. Tra gli aspetti tecnici compare un nuovo ammortizzatore con smorzamento dipendente dalla escursione (WAD) con una funzionale regolazione manuale del precarico della molla. Di serie anche le modalità di guida “Rain” e “Road”.
Il cuore dei nuovi modelli R nineT è di tipo boxer, su cui si è intervenuti su messa a punto tecnica e visiva, sviluppato considerando l’omologazione EU-5. La potenza massima risulta adesso di 109 cavalli (80 kW) a 7.250 giri/minuto, in precedenza era di 110 cavalli (81 kW) a 7.750 giri/minuto, invece la coppia massima resta di 116 Nm a 6.000 giri/minuto.
Le teste dei cilindri risultano nuove favorendo una transizione più progressiva dalle alette di raffreddamento esterne a quelle interne, così come sono di nuova concezione anche le componenti dei corpi farfallati e i coperchi della testa del cilindro.
Nelle teste dei cilindri figura un nuovo sistema di turbolenza che gira la miscela per ottimizzare la combustione, valutando una curva di potenza e coppia consistente e affinata in particolare nell’arco tra i 4.000 e i 6.000 giri/minuto, come segnalato.

Foto: BMW Motorrad

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati