Monopattino Xiaomi Mi Electric Scooter Pro: l’elettrico per spostarsi in città [RECENSIONE]

Scheda tecnica, autonomia e prezzo del popolare monopattino elettrico

Le città europee sono sempre più popolate da nuovi sfreccianti mezzi elettrici, targati e non. Mi Electric Scooter Pro è il nome del monopattino elettrico di punta di Xiaomi, la casa di Pechino che negli ultimi anni, insieme a cellulari e apparecchi smart, si è lanciata nel mondo della micromobilità sostenibile. Questo monopattino elettrico nasce dall’evoluzione del precedente modello M365 ed insieme ad una più economica versione entry-level compone la coppia di mezzi offerti da Xiaomi.

Design moderno e accattivante

Il design del corpo grigio scuro dello Xiaomi Mi Electric Scooter Pro è pulito e accattivante grazie anche a particolari rossi sul manubrio, lungo la guaina del freno e sulle ruote. Il materiale, un alluminio ad alta resistenza 6061, limita il peso del monopattino a soli 14,2 kg senza comprometterne le capacità meccaniche. La semplicità di utilizzo sembra essere una delle prerogative fondamentali alla base del progetto: con un unico pulsante centrale intatti è possibile accendere, spegnere e regolare le impostazioni del mezzo. Ad avvolgere l’unico multifunzionale pulsante, perfettamente integrato nella struttura del manubrio, si trova il display da 6 pollici a sfondo nero che mostra velocità istantanea, riding mode, autonomia della batteria ed altre utili informazioni.

Motore elettrico da 600 w

La massima potenza erogabile dal motore elettrico dello Xiaomi Mi Electric Scooter Pro agente sulla ruota anteriore è di 600 w, gestibili attraverso il comodo acceleratore a pollice in tre differenti modalità di guida.Eco” indica il riding mode più conservativo che limita la velocità di guida a 15 km/h ed è l’ideale per le zone pedonali o per quelle fortemente affollate. Velocità e accelerazione modeste sono raggiungibili con la modalità “D”, quella standard, che combina una generosa autonomia a prestazioni più che soddisfacenti: si riescono infatti a raggiungere tranquillamente i 20 km/h. La massima resa è garantita dal riding mode sportivo “S”, capace di spingere il monopattino con grande accelerazione fino alla sua velocità massima di 25 km/h. Limitando continue accelerazioni e percorrendo strade in piano in modalità Eco, si riescono a raggiungere 45 km di autonomia con una carica completa.

Componenti di livello

La pedana in alluminio dello Xiaomi Mi Electric Scooter Pro rivestita da una gomma antiscivolo e ingloba il pacco batterie da 12800 mAh, ad essa sono vincolate le ruote che sono a camera d’aria interna da 8,5 pollici. Questo tipo di gommatura garantisce un ottimo grip condito da una sorprendente agilità, anche se permane comunque il rischio di scomode forature. La frenata è combinata: alla ruota posteriore è abbinato un freno a disco comandato da una leva al manubrio, mentre sull’anteriore al rilascio dell’acceleratore subentra un sistema rigenerativo che sfrutta l’energia cinetica per ricaricare la batteria del monopattino. Il tutto giova all’autonomia. L’unico difetto emerso alla guida è l’eccessiva rigidezza dell’assieme: lo smorzamento di sconnessioni e buche è affidato totalmente agli pneumatici a camera d’aria, la cui azione ammortizzante però non risulta molto efficace. Qualsiasi difetto dell’asfalto viene così avvertito su polsi e gomiti influenzando comfort e sicurezza.
Con la singola pressione dell’unico pulsante disponibile è possibile accendere i fanali, entrambi a Led, molto luminosi ed efficaci anche al buio. La frenata innesca l’intermittenza del fanalino posteriore, fornendo un segnale chiaro a chi sta dietro. Il tempo necessario ad una ricarica completa della batteria è compreso tra le 8-9 ore e avviene attraverso un trasformatore leggermente più grande di un normale caricatore da pc, semplicemente collegabile ad una presa domestica. Risulta facile e veloce richiudere il monopattino per caricarlo nel baule dell’auto o in ascensore. Nel caso di brevi soste o rapide commissioni il monopattino va portato con sé a causa di una spiacevole mancanza: sulla scocca infatti non è presente un anello o un sistema di ancoraggio che renderebbe possibile legare il mezzo fuori da negozi o bar.

Facile personalizzazione

Xiaomi ha reso possibile collegare lo Xiaomi Mi Electric Scooter Pro a qualsiasi dispositivo mobile attraverso l’applicazione di proprietà, “Xiaomi home”. Con pochi semplici comandi la dashboard del Mi Electric Scooter Pro viene immediatamente connessa allo smartphone, sul quale vengono mostrate statistiche di viaggio, informazioni approfondite e menu di impostazioni aggiuntive (regolazione cruise control, definizione livello frenata rigenerativa e aggiornamento firmware di gestione del monopattino).

In questo periodo caratterizzato da sensibilizzazione ambientale e riduzione di emissioni, l’idea di possedere un mezzo elettrico, comodo e versatile sta attirando sempre più persone di qualsiasi età e generazione. Questo Mi electric scooter pro è acquistabile dal sito di Xiaomi ad un prezzo di 499€ e rappresenta una concreta alternativa ad affollati e stressanti mezzi pubblici per spostarsi con leggerezza in città. Le velocità raggiungibili e le autonomie non sono comparabili con quelle di scooter o moto, ma i benefici di possedere un monopattino elettrico non soggetto a divieti e privo di spese di manutenzione riportano al centro l’ago della bilancia.

Leggi altri articoli in Mobilità elettrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati