BMW Motorrad: l’introduzione di un Active Cruise Control su moto [FOTO]

Una soluzione a sostegno di comfort e sicurezza

Già adottata sulle auto, la prospettata applicazione di un sistema BMW Motorrad Active Cruise Control (ACC) consentirà una gestione automatica della velocità con controllo della distanza anche su due ruote, per rafforzare comfort e sicurezza durante la marcia.

Caratteristiche in sintesi

Il BMW Motorrad ACC è un sistema di assistenza alla guida. Chi conduce la moto può intervenire in ogni momento. Come segnalato, questa soluzione agisce tenendo presenti i veicoli in movimento, quelli fermi a un semaforo o a un ingorgo, ad esempio, non sono considerati e il motociclista deve intervenire frenando.
Un sistema sviluppato in collaborazione con Bosch, calcolando la profonda esperienza delle due realtà tedesche nello studio di sistemi di assistenza applicati sulle autovetture. Una conoscenza trasferita sulle due ruote.
Il controllo automatico della velocità in movimento, considerando il veicolo che precede e la distanza in marcia, potrebbe interessare soprattutto agli appassionati di lunghi itinerari e turismo.

La gestione automatica, come segnalato, è rapportata alla distanza dal veicolo che precede, mantenendo un margine definito dallo stesso motociclista. Un’azione simbiotica di più elementi, tra cui il sensore radar presente nella zona anteriore del mezzo. La distanza può essere modificata secondo tre livelli, riprendendo ancora le informazioni. Tramite un pulsante si può impostare la velocità di guida e la distanza dal mezzo presente davanti. Ogni impostazione è visualizzata sul quadro strumenti TFT.
In curva, se necessario, la velocità è automaticamente ridotta dal sistema considerando un angolo di inclinazione confortevole. Nel caso in cui l’angolo di inclinazione aumenti, frenata e accelerazione risultano limitate per mantenere una funzionale stabilità.
Due le segnalate caratteristiche di controllo selezionabili: comfortable o dynamic, valutando la modifica del comportamento di accelerazione e decelerazione. Il controllo della distanza può anche essere disattivato per poter utilizzare il Dynamic Cruise Control (DCC), riprendendo ancora le indicazioni.

Foto: BMW Motorrad

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati