Ducati Hypermotard 950 RVE: una nuova versione con livrea “Graffiti” [FOTO E VIDEO]

Proposta anche da 35 kW

Ducati Hypermotard 950 RVE: una nuova versione con livrea “Graffiti” [FOTO E VIDEO]Ducati Hypermotard 950 RVE: una nuova versione con livrea “Graffiti” [FOTO E VIDEO]

Il Concept introdotto al Concorso d’Eleganza Villa d’Este ha catturato l’attenzione di tanti. La nuova Ducati Hypermotard 950 RVE, seguendo quella visione, arricchisce la panoramica Hypermotard 950 siglata dal brand emiliano.

Una veste grintosa e artistica

Distintiva la livrea “Graffiti” studiata dal Centro Stile Ducati, grazie a un’impostazione estetica che esalta le forme dell’esemplare, traendo spunto proprio dai “graffiti” visibili nelle aree metropolitane. Si rimarca la natura grintosa del modello. Un risultato ottenuto durante la verniciatura, applicando manualmente delle “decalcomanie scivolanti ad acqua a bassissimo spessore”, che propongono un effetto simile al “bodywork aerografato”, come emerso.

Caratteristiche

Subito in evidenza i tratti connotativi della Hypermotard 950, in particolare un’ampia sella piatta (come sulla versione SP) ma con un rivestimento specifico su cui è visibile la scritta Ducati, assieme ai fianchi compatti, un manubrio proteso in alluminio a sezione variabile, presa USB e pedane del passeggero rimovibili. Diverse le soluzioni tecnologiche abbinate, dalla presenza di luci Day Time Running Light (DRL), alle modalità di guida, quindi ABS Bosch Cornering, Ducati Traction Control (DTC) EVO sino a un sistema di cambiata Ducati Quick Shift (DQS) up/down EVO.
Il telaio risulta a traliccio in tubi d’acciaio, a cui sono collegati una forcella anteriore Mazzocchi in alluminio regolabile da 45 millimetri, quindi un forcellone posteriore monobraccio sempre in alluminio e dotato di ammortizzatore Sachs con gestione del freno idraulico in esenzione e precarico molla.
L’impianto frenante è costituito da due dischi semiflottanti nella parte frontale da 320 mm abbinati a pinza Brembo monoblocco a 4 pistoncini e un solo disco retrostante da 245 affiancato da una pinza a 2 pistoncini. Si sottolineano un interasse di 1.493 mm, un’altezza della sella a quota 870 mm e un peso in ordine di marcia di 200 kg (a secco 178 kg).

Motore

Il propulsore è un’evoluzione alleggerita del cuore bicilindrico Ducati Testastretta di 11° da 937 cc che sviluppa 114 cavalli a 9.000 giri/minuto e un vertice di coppia di 96 Nm a 7.250 giri/minuto. Proposta anche in versione da 35 kW.

Prezzi

Prospettata nei concessionari Ducati dal prossimo luglio, si indicano 13.500 euro o, nel caso della depotenziata da 35 kW, 12.500 euro. Cifre “franco concessionario inclusa IVA 22%”, come precisato.

Foto e video: Ducati

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati