Triumph Scrambler 1200 Bond Edition: esclusività ed eleganza ricordando l’agente 007 [FOTO]

Il sodalizio fra Triumph Motorcycles e il noto personaggio

La presenza di esemplari Triumph Motorcycles nel venticinquesimo capitolo della saga cinematografica dedicata all’agente 007, intitolato “No Time To Die”, è sottolineata dall’introduzione della prima moto legata al mondo di questo personaggio: la Triumph Scrambler 1200 Bond Edition.

Estetica

Riconoscibile dal peculiare schema cromatico che rimanda alla saga di 007, è realizzata in soli 250 esemplari con morsetto riser lavorato dal pieno e targhetta numerata. Questa esclusiva Bond Edition rimanda alle Scrambler 1200 impiegate in alcune scene del film “No Time To Die”, ricordando ad esempio quelle girate nella suggestiva Matera. Particolari specifici ne esaltano le qualità complessive.
Il citato schema cromatico comprende una tinta Sapphire Black, un ampio stemma Triumph sul serbatoio e una decalcomania in lamina di alluminio con filettatura color oro verniciata a mano, come segnalato. Si notano dettagli total black osservando: “parafango posteriore, maniglione e paracoppa con finitura anodizzata nera, forcelle nere, fregi motore con dettagli oro, forcellone e copri pignone con finitura nera verniciata a polvere”, assieme ad altri aspetti distintivi come il parafango anteriore alto con finitura anodizzata nera, luci fendinebbia abbracciati da una cornice anodizzata nera, griglia del faro anteriore in acciaio inossidabile, serbatoio freni anteriore lavorato, regolatori della ruota posteriore neri e silenziatore Arrow con terminali in fibra di carbonio. Altri elementi in evidenza sono: un quadro strumenti TFT con schermata di benvenuto “Bond”, una sella in pelle con logo ricamato, un porta numero sullo scarico e finitura del pannello laterale inferiore con branding 007.

Tecnica e dotazione

Con la collaborazione di Öhlins, considerando un telaio studiato per affrontare anche tratti fuoristrada e tenendo presente l’ergonomia d’insieme, la ciclistica del modello comprende sospensioni regolabili posteriori Öhlins a doppia molla con serbatoio separato e corsa ruota da ben 250 mm, quindi pinze monoblocco radiali Brembo M50, pedane regolabili e pieghevoli, pneumatici tubeless e cerchio anteriore a raggi da 21 pollici.
L’illuminazione è di tipo LED con luci diurne DRL anteriori legate a un faro da 5 pollici, mentre il fanalino retrostante è caratterizzato da particolari opachi e indicatori di direzioni in specifici mercati. Gli interruttori risultano retroilluminati tramite LED presenti all’interno dei blocchetti, a supporto della visibilità nelle differenti condizioni. Su questa Bond Edition l’accensione attraverso sistema keyless è di serie con un pulsante di avviamento sul blocchetto interruttori nel rilevamento della chiave elettronica. È possibile anche disattivare il sistema keyless agendo su un pulsante. Indicate di serie anche le manopole riscaldabili. Un pulsante sulla manopola di sinistra consente di optare fra due modalità.
La citata strumentazione TFT di seconda generazione è visibile su uno schermo TFT full-colour con due layout a tema personalizzabile, potendo customizzare anche il messaggio sulla schermata di benvenuto con il rispettivo nome. Segnalata una presa USB da 5 V localizzata in un nuovo vano portaoggetti sotto la sella rivestito in schiuma, mentre con una soluzione di connettività e l’app My Triumph opzionali è possibile gestire le funzionalità telefono e musica, il navigatore e la GoPro, agendo sui blocchetti interruttori con le informazioni direttamente sul quadro strumenti.
In evidenza anche sei modalità di guida optando tra Road, Rain, Off-Road, Sport, Rider e una Off-Road Pro collegate al dinamismo e alla reattività richiesta, oltre alle condizioni di marcia, senza dimenticare controllo di trazione e ABS. Il programma Off-Road Pro è abbinato a un setup studiato per il fuoristrada con ABS e controllo di trazione disinseriti e mappatura Off-Road in accelerazione, riprendendo le indicazioni.
Restando su ABS e controllo di trazione cornering risultano supportati dalla piattaforma di misura inerziale IMU elaborata in partnership con Continental, con la costante gestione di diversi parametri, quindi l’adozione di misure di sicurezza attiva. Infine una frizione a coppia assistita e cruise control elettronico di serie con sistema a pulsante singolo integrato nel blocchetto di sinistra.

Motore e prestazioni

Un’edizione limitata basata su Scrambler 1200 XE, esemplare al vertice di gamma. La Bond Edition è animata da un ‘unità motrice da 1.200 cc che sviluppa 90 cavalli a 7.400 giri/minuto e 110 Nm di coppia massima a soli 3.950 giri/minuto. L’intervallo di accensione di 270° sostiene un’erogazione fluida e questo cuore è associato a un cambio a sei marce, tecnologie funzionali come un sistema ride-by-wire e una soluzione di raffreddamento a liquido integrata, oltre a un doppio scarico alto con collettori in acciaio inossidabile e un silenziatore Arrow con sezioni terminali in fibra di carbonio.

Prezzo

La nuova ed esclusiva Triumph Scrambler 1200 Bond Edition può essere ordinata presso le Concessionarie ufficiali legate al brand inglese, proposta al prezzo di 19.500 euro f.c., riprendendo ancora le indicazioni.

Foto: Triumph Motorcycles

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati