Triumph Motorcycles: il primo esemplare e la recente Tiger 900 [VIDEO]

La prima creazione del 1902 e la nuova Adventure

Triumph Motorcycles: il primo esemplare e la recente Tiger 900 [VIDEO]Triumph Motorcycles: il primo esemplare e la recente Tiger 900 [VIDEO]

L’inizio e il presente di Triumph Motorcycles, in un nuovo interessante appuntamento del ciclo Triumph Factory Stories. L’origine di questo percorso e la nuova Tiger 900, in un suggestivo accostamento che riassume l’evoluzione del brand inglese.

Ritorno alle origini

In questa nuova Factory Visitor Experience, il Triumph Chief Engineer, Stuart Wood, racconta aspetti interessanti della prima Triumph del 1902. Una bici motorizzata, come si può notare nel filmato, dotata di un propulsore in grado di erogare 2 cavalli e un quarto di potenza. Poi si raggiunge direttamente l’ultimo esemplare in ordine di realizzazione, l’attuale Tiger 900. Un modello protagonista anche nel nuovo capitolo della saga dedicata a James Bond. Quella in evidenza è una versione Rally Pro.

Le nuove Tiger 900

Diverse le varianti, connotativo il motivo luminoso LED con tecnologia DRL. Sono diversi i particolari, i dettagli dell’articolata impostazione, tenendo presente la forma del parafango anteriore, l’airbox, il filtro dell’aria e altri elementi che completano l’estetica tra cui il profilo del serbatoio da 20 litri. Rilevanti anche la versatile ciclistica e soluzioni tecnologiche che ne rafforzano il profilo tra dispositivi di supporto collegati proprio al dinamismo del mezzo o la strumentazione presente su uno schermo TFT da 5 pollici o uno da 7 pollici sui modelli GT e GT Pro, Rally e Rally Pro, con una soluzione di connettività My Triumph proposta solo per GT Pro e Rally Pro, come indicato. Citati anche fendinebbia ausiliari LED sui modelli GT Pro e Rally Pro e oltre 65 accessori associabili.
Il telaio modulare include sospensioni Mazzocchi considerando Tiger 900 standard e le versioni GT e GT Pro, oppure Showa per Rally e Rally Pro e impostazioni leggermente diverse. La ciclistica risulta versatile in funzione di asfalto o sterrato, ad esempio. Il manubrio risulta più vicino di 10 mm, la sella è compatta in spessore con altezza gestibile su due livelli. Il motore a tre cilindri da 888 cc, Euro 5 propone 95 cavalli a 8.750 giri/minuto e 87 Nm di coppia a 7.250 giri/minuto.
Le colorazioni segnalate sono un tono Pure White per Tiger 900; tonalità Korosi Red, Pure White e Sapphire Black con decalcomanie e fregi serbatoio per Tiger 900 GT e GT Pro, mentre un dedicato telaio bianco che rimanda alla “Tiger Tramontana” e colorazioni Matt Khaki, Pure White e Sapphire Black con decalcomanie per Tiger 900 Rally e Rally Pro.

Video: Official Triumph Motorcycles
Foto: Triumph Motorcycles

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati