Autoscuole: riapertura dal 20 maggio e regole per la tutela della sicurezza

Modalità per l'attività teorica e pratica

Autoscuole: riapertura dal 20 maggio e regole per la tutela della sicurezzaAutoscuole: riapertura dal 20 maggio e regole per la tutela della sicurezza

La formazione dei nuovi aspiranti possessori di patenti A e B riprende dal 20 maggio 2020, seguendo le linee guida evidenziate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il ritorno all’attività degli uffici della motorizzazione civile per lo sviluppo degli esami segue precise modalità che riguardano parte teorica e pratica.

La fase teorica

Gli esami di teoria previsti presso le aule degli uffici della motorizzazione civile, considerando il rispetto dei principi igienico-sanitari negli ambienti e le regole comportamentali con l’ausilio di dispositivi di protezione, sono effettuati: limitando il riempimento delle sale; predisponendo nelle postazioni schermi parafiato in plexiglass su tre lati, dove possibile; effettuando straordinarie sessioni di pulizia e disinfezione interne tra i turni d’esame; distinguendo i percorsi di accesso e uscita da sale ed edifici; favorendo turni unici dei candidati della medesima autoscuola o dello stesso gruppo di autoscuole, evitando così nuovi contatti o possibili attese; segnalando l’esito tramite mezzi telematici alle autoscuole o via e-mail in caso di candidai privatisti; rendendo accessibile solo via web presso le autoscuole o autonomamente il video di “autoistruzione” proiettato prima dell’inizio della prova, evitando che i candidati restino in aula oltre il tempo necessario alla prova stessa.
Considerando queste indicazioni, si segnala che il Comitato tecnico Scientifico nel corso della riunione del 14 maggio 2020, alla luce delle criticità dovute a possibili aggregazioni presso le sedi di svolgimento degli esami teorici e dati i possibili massicci spostamenti, ha suggerito una possibile attenuazione del fenomeno tramite lo svolgimento degli esami teorici “presso autoscuole, centri di istruzione, anche in forma aggregata”. Dunque è consentito anche lo svolgimento degli esami di teoria nelle sedi degli operatori professionali utilizzando schede cartacee generate dal sistema informatico del Dipartimento, tenendo presenti le diverse esigenze sul territorio e nel rispetto delle disposizioni del Ministero della Salute e delle altre Autorità, si sottolinea ancora nell’occasione.

La fase pratica

Passando agli esami di guida, i candidati sono identificati in un’area esterna aperta e tutti i presenti rispettano il distanziamento sociale, indossando anche opportune mascherine e guanti. Le fasi d’esame sono sviluppate assicurando che dopo l’esito il candidato possa allontanarsi dall’area evitando assembramenti. La misurazione della temperatura prima dei test risulta facoltativa.
Parlando della patente di categoria A, la mancanza dell’esaminatore a bordo del mezzo prevede un rigoroso e costante uso dei dispositivi di protezione individuale nel corso dell’esame e da parte di tutti i presenti all’esame.
Mentre passano alla patente B, si indicano ulteriori procedure considerando la presenza dei candidati, il necessario distanziamento e la diversa natura del veicolo. Nelle prime due fasi previste dalla normativa è presente nell’abitacolo solo il candidato, all’interno di un’area attrezzata e recintata (come per patente cat. A) e le richieste dell’esaminatore saranno formulate oralmente. Il candidato dovrà rispondere effettuando le manovre suggerite.
Nell’impiego condiviso dell’auto, il candidato, l’istruttore e l’esaminatore devono indossare una maschera filtrante, visiera o occhiali protettivi, guanti monouso e devono lavarsi o igienizzarsi le mani prima di accedere a bordo. Dopo ogni prova d’esame, l’autoscuola dovrà occuparsi della pulizia degli oggetti condivisi. In seguito ad ogni prova d’esame è previsto anche il ricambio dell’aria per almeno 5 minuti. Previsti in totale 25 minuti per la prova, al massimo 15 minuti per le verifiche su strada, riprendendo le informazioni.

Immagine di repertorio

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati