Bimota KB4: un nuovo accenno attraverso due foto

Prospettive non a fuoco

Bimota KB4: un nuovo accenno attraverso due fotoBimota KB4: un nuovo accenno attraverso due foto

“Ci siamo! Non ancora perfettamente a fuoco…” Il messaggio via Facebook di Bimota, accompagnato da due foto, suggerisce qualcosa di nuovo all’orizzonte. Sembra l’attesa KB4, prospettata già attraverso un breve video.

Due scatti sfocati

Osservando le foto, seppure sfocate, si intuiscono i tratti sportivi e anche retrò dell’esemplare immortalato. Una novità da affiancare alla già nota Bimota TESI H2, frutto della nuova partnership con Kawasaki.
Considerando le precedenti indiscrezioni, il debutto della nuova KB4 in veste pre-produzione sarebbe atteso per questa estate.
Tra i rumors trapelati, tenendo presente il filmato d’anticipazione, l’esemplare rimanderebbe alla tradizione del marchio, dal punto di vista estetico e concettuale. Una moto dotata di un motore da 1000 cc, sempre riprendendo le indiscrezioni, ma con caratteristiche altrettanto comuni alle medie cilindrate da 600 cc. Al momento però è doveroso il condizionale. Dunque una nuova sfida per la realtà riminese, come quelle agli anni ’70 e ’80.
Riprendendo le immagini del filmato e considerando anche le nuove foto, alcuni tratti estetici sembrano ricondurre alla storica KB1 firmata da Massimo Tamburini. Potrebbe essere spinta da un quattro cilindri in linea di 1.043 cc, un motore simile a quello della Kawasaki Ninja 1000SX. Questo propulsore trasmette 142 cavalli di potenza a 10.000 giri/minuto e 111 Nm di coppia a 8.000 giri/minuto, considerando le informazioni del modello giapponese. Il motore potrebbe essere abbracciato da un telaio a traliccio realizzato in acciaio e arricchito da piastre in alluminio, mentre passando alla ciclistica potrebbe esserci un forcellone a doppia arcata. Assieme al motore figurerebbero anche una serie di sistemi elettronici di origine Kawasaki. Per ora restano indiscrezioni.

Foto: Bimota

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati