Fase 2: lettera al Governo dai presidenti di FMI e Confindustria ANCMA

Richiesta d'attenzione per l'intero panorama delle due ruote

Fase 2: lettera al Governo dai presidenti di FMI e Confindustria ANCMAFase 2: lettera al Governo dai presidenti di FMI e Confindustria ANCMA

Il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana (FMI) Giovanni Copioli e quello di Confindustria ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) Paolo Magri hanno scritto una lettera al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e ai titolari dei dicasteri di Trasporti e Sport, De Micheli e Spadafora. Una richiesta d’attenzione al Governo per l’intero mondo delle due ruote, in questo periodo condizionato dal recente lockdown.

I temi trattati

Le realtà istituzionali, insieme, rappresentano l’offerta e la domanda degli appassionati di due ruote in Italia. Su un versante il movimento sportivo legato al settore delle due ruote e più di 110mila tesserati strutturati in 1740 Moto Club; mentre sull’altro lo specifico comparto industriale operante nel Paese, che sviluppa occupazione per un indotto di oltre 90mila persone. Recentemente il Presidente di Confindustria ANCMA dopo gli ultimi dati sul drastico calo del mercato ad aprile, collegati a recente lockdown, aveva rivolto un ulteriore appello richiamando l’attenzione sull’argomento e la necessità di aiuti immediati per sostenere il settore.
In discussione, tra i vari temi, spicca la richiesta di incentivi all’acquisto, ma figurano anche proposte di defiscalizzazioni per l’abbigliamento protettivo e ulteriore chiarezza per ciò che concerne le disposizioni sull’uso delle moto sia in ambito mototuristico, sia in campo sportivo.

Foto di repertorio

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati