Beta: riapertura graduale dello stabilimento di Rignano sull’Arno

Da mercoledì 6 maggio 2020

Beta: riapertura graduale dello stabilimento di Rignano sull’ArnoBeta: riapertura graduale dello stabilimento di Rignano sull’Arno

L’attività produttiva di Betamotor torna dinamica da mercoledì 6 maggio 2020, rispettando rigorosamente il protocollo di sicurezza indicato dal Governo e con un organico ridimensionato.

Un riavvio graduale

La ripresa allo stabilimento di Rignano sull’Arno è progressiva, come evidenziato attraverso un comunicato trasmesso, valutando l’accennato rispetto delle funzionali norme di sicurezza e tenendo anche presente la domanda dai diversi mercati d’esportazione, ridimensionata al momento alla luce dell’emergenza. Sebbene in numero più contenuto, si segnala ancora nell’occasione, è prevista la realizzazione di tutti i modelli di gamma e, verso fine maggio, si prospetta l’introduzione del nuovo XTrainer, inaugurando così la proposta MY21.
Nel corso della fase più acuta dell’emergenza legata al Coronavirus COVID-19, la produzione del marchio toscano era stata temporaneamente sospesa, pur restando attivo uno staff di emergenza a garanzia della fornitura di ricambi (codice ATECO 45), come sottolineato. Dalla prossima settimana, inoltre, Betamotor prospetta una riorganizzazione dell’assetto produttivo per sviluppare ciclomotori e motociclette nella nuova fase.

Foto: Betamotor

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati