Ducati: riprende progressivamente la produzione

Una prima fase

Dal 27 aprile 2020 una graduale ripresa dell'attività nell'impianto di Borgo Panigale. Inizialmente interessa solo una parte degli addetti alle linee di produzione
Ducati: riprende progressivamente la produzioneDucati: riprende progressivamente la produzione

Iniziando da lunedì 27 aprile 2020, le attività nello stabilimento Ducati di Borgo Panigale riprendono gradualmente. In una prima fase di progressiva riattivazione, come emerso, è impegnata una parte degli addetti operanti nelle linee di produzione.

Le informazioni

I primi a rientrare sono gli operai dell’officina, quindi quelli del reparto montaggio motori e da martedì 28 aprile coloro che si occupano dell’assemblaggio dei mezzi.
La sospensione temporanea della produzione a Borgo Panigale risaliva a venerdì 13 marzo, considerando il protocollo relativo alle misure di contrasto e contenimento dell’emergenza sanitaria, quindi i successivi decreti e l’evoluzione dell’emergenza collegata al Coronavirus COVID-19.
Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati, ha sottolineato il lavoro fatto per la tutela della sicurezza degli operatori e l’adozione di dispositivi protettivi oltre al distanziamento. Un rispetto delle misure che consente di ripartire considerando il periodo, tenendo presente la stagionalità del mercato delle due ruote e il portafoglio ordini collegati ai nuovi prodotti.
Restano comunque sospese le visite, così come è vietato l’accesso agli impianti di personale esterno, a parte specifiche ed accertate motivazioni.
Resta attiva l’attività in modalità smartworking, almeno che non vi siano giustificati motivi. Tutti coloro che operano ad esempio nelle sezioni marketing e commerciale, tecnologica o logistica, quindi, saranno ancora operativi da remoto. Così come i progettisti e gli specialisti che si occupano dell’ideazione di nuovi prodotti. Mentre i tecnici sperimentali di Ricerca e Sviluppo e gli specialisti dei test, grazie a un permesso per uno specifico codice Ateco, avevano già iniziato ad operare, come emerso.
Ridefinita la produzione stessa, passando da un turno di otto ore a due turni di sette ore, con un minimo di operatori contemporaneamente presenti negli ambienti, riducendo dunque le possibilità di concentrazioni. Attiva anche l’area mensa, ma ogni postazione da quattro potrà ospitare solo un addetto.
Le regole di comportamento risultano allineate all’aggiornato protocollo condiviso del 24 aprile, con l’obbligo costate dell’uso delle mascherine anche a prescindere dalla distanza.

Foto: Ducati

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati