Yamaha Motor: le tre ruote e la tecnologia Leaning Multi-Wheel [VIDEO]

Nuovo appuntamento Tips and Tricks

Uno degli argomenti d'interesse tra i motociclisti, quello delle tre ruote, al centro di un nuovo filmato sulla pagina Facebook legata a Yamaha Motor
Yamaha Motor: le tre ruote e la tecnologia Leaning Multi-Wheel [VIDEO]Yamaha Motor: le tre ruote e la tecnologia Leaning Multi-Wheel [VIDEO]

Il tema trattato nel nuovo appuntamento Tips and Tricks, proposto da Yamaha Motor, è quello delle tre ruote.

Due ruote davanti e una dietro

Fabio Albertoni, Aftersales Racing Manager e tecnico Yamaha Motor, chiede subito nei primi istanti del video se è mai successo di entrare in curva a una velocità piuttosto sostenuta. Una situazione non così rara, per chi apprezza un certo dinamismo in sella. Possono verificarsi due eventualità: in un primo caso la tendenza ad andare larghi, frenando costantemente e confidando su uno spazio ampio per recuperare la traiettoria e proseguire su carreggiata; in alternativa tentare un inserimento in piega ma senza utilizzare il freno o solo leggermente, confidando stavolta che l’anteriore non ceda. In ogni caso il rischio appare abbastanza chiaro, sottolinea l’esperto. Semplificando: 50% di possibilità di potercela fare, oppure eventualmente farsi del male.
Tornando agli esempi accennati, nella prima situazione data la presenza di forze collegate al dinamismo stesso del mezzo, quando si frena in modo consistente affiora un tipo di forza contraria al movimento di piega, mentre nel secondo caso c’è un limite di aderenza che riguarda il pneumatico anteriore e, oltre un certo angolo di piega, si rischia di scivolare. Ma c’è anche una terza possibilità, come il numero di ruote associate proprio alla Yamaha Niken, ad esempio. Una terza via in cui è possibile frenare forte e piegare contemporaneamente in modo deciso, affrontando la curva in traiettoria, come spiegato dal tecnico. In questo caso la moto risulta un po’ diversa, dotata di due ruote davanti e una dietro. Nel frenare forte la sensazione è quella che la moto stessa accompagni il motociclista nell’inserimento, spiega ancora il tecnico Yamaha nel filmato, considerando un grip raddoppiato nella zona anteriore rispetto a un tradizionale mezzo a due ruote.
Nell’occasione si sottolinea che proprio “la perdita dell’anteriore” rappresenti una delle principali problematiche per un motociclista. Pensando a questo, alcuni anni fa ad alcuni ingegneri Yamaha fu assegnato il compito di sviluppare una soluzione che potesse risolvere questo assillo, ricorda Fabio Albertoni. Dopo diversi tentativi si è definito un concetto. L’impostazione a tre ruote dunque non è stato il punto di partenza, ma “la soluzione tecnica” presa per un tipo di guida funzionale sotto diversi aspetti. Un’impostazione denominata “Leaning Multi-Wheel”.

Foto e video: Yamaha Motor

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati