Ducati: una interessante conversazione dedicata allo sviluppo delle moto [VIDEO]

Un appuntamento Ducati Caffè

Protagonisti del filmato proposto: Giulio Fabbri, Responsabile per la Comunicazione Prodotto di Ducati Motor Holding S.p.A. e il tester ufficiale Alessandro Valia
Ducati: una interessante conversazione dedicata allo sviluppo delle moto [VIDEO]Ducati: una interessante conversazione dedicata allo sviluppo delle moto [VIDEO]

Ricordi, esperienze, esemplari e una passione collegata a Ducati, ripercorsa grazie a Giulio Fabbri, Responsabile per la Comunicazione Prodotto di Ducati Motor Holding S.p.A. e il tester ufficiale Alessandro Valia. In un nuovo appuntamento Ducati Caffè, proposto durante questo difficile periodo condizionato dall’emergenza sanitaria, si è parlato dello sviluppo di moto.

L’argomento

Dalla ricordata Desmosedici RR del 2006, uno degli esemplari più esclusivi del costruttore di Borgo Panigale collegato all’esperienza della casa in MotoGP, di cui Alessandro Valia rievoca alcune sensazioni, andando avanti sino al periodo più recente. Un excursus per immagini, aneddoti e conoscenze che raccontano il percorso di ricerca e di definizione di un’idea. Momenti che arricchiscono una storia e animano allo stesso tempo passioni e sogni.
Quando si realizza una moto si tengono presenti diversi aspetti, si sottolinea nell’occasione. Fattori che interessano parte tecnica, funzionalità ed estetica di una moto. Una simbiosi di ingredienti, tutti importanti e cruciali in un progetto. Una moto deve catturare lo sguardo e non solo. È necessario abbinare ergonomia, comfort e prestazioni. Un equilibrio di forze ogni volta unico.
Nel corso dell’appuntamento non mancano quesiti e curiosità, ad esempio come diventare collaudatori. Alessandro Valia specifica che è un percorso lungo, richiede “passione” ma anche “conoscenza della dinamica del mezzo” e considerando il suo caso, evidenzia, anche l’importanza del lavoro con gli ingegneri “imparando a utilizzare l’acquisizione dati”. Tra i fattori che aiutano, poi, pure un utilizzo costante della moto e un’innata sensibilità.
Altro argomento di rilievo è il percorso stesso nella definizione di una moto, un processo a tappe da un Test Mule sino al SOP, ovvero lo “Start of production”. Tradotto: l’inizio della produzione. In ogni tappa c’è un costante percorso di affinamento, sino al risultato deliberato.
Diversi i temi e le curiosità, dunque, nel corso di questo “Caffè”. Tra i modelli citati anche la più recente ed esclusiva Ducati Superleggera V4, guidata dallo stesso Alessandro Valia. Un moto in serie limitata che presenta caratteristiche peculiari e un leggero cuore V4 da 1.103. Con un sistema di scarico omologato Akrapovič, la spinta sviluppata risulta di 224 cavalli. Un dato già elevato. In pista, con l’adozione di un Racing Kit, il valore tocca persino i 234 cavalli con un rapporto di 1,54 CV/kg, riprendendo le informazioni.

Foto e video: Ducati

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati