Askoll: la sospensione dell’attività prosegue sino al 4 maggio 2020

Considerando il DPCM del 10 aprile 2020

La realtà vicentina informa sulla sospensione sino al 4 maggio, date le misure di contrasto al Coronavirus COVID-19
Askoll: la sospensione dell’attività prosegue sino al 4 maggio 2020Askoll: la sospensione dell’attività prosegue sino al 4 maggio 2020

L’azienda Askoll EVA S.p.A. che sviluppa e-bike ed e-scooter, nonché kit e componentistica riguardante motori elettrici e batterie, fa presente che in seguito al DPCM del 10 aprile 2020 la sospensione dell’attività aziendale proseguirà fino al 4 maggio 2020.

Le informazioni

Il citato DPCM prevede l’estensione della “sospensione delle attività produttive e commerciali non essenziali” fino al 4 maggio.
L’Amministratore Delegato Gian Franco Nanni ha messo in evidenza, nell’occasione, “l’impatto senza precedenti sull’economia mondiale” del Coronavirus COVID-19, considerando anche i settori sharing e retail e una difficoltà nel programmare con precisione il seguito. Un aspetto da considerare assieme alle “misure strutturali economiche” avanzate dal Governo italiano e dagli altri Paesi europei dove opera Askoll EVA, terminata questa fase emergenziale. “Nel frattempo, per cercare di contrastare al massimo gli effetti sull’azienda, stiamo già riorganizzando la produzione per cercare di efficientare tutti i processi, focalizzandoci in particolare sul ridimensionamento dei costi e stiamo lavorando parallelamente per farci trovare pronti alla riapertura delle attività e dei mercati”, ha aggiunto il dirigente citando anche “segnali positivi per ciò che riguarda la mobilità sostenibile oggetto di attenzione da parte di numerosi Paesi e consumatori di tutto il mondo e che in base alle dichiarazioni di intenti sarà presumibilmente oggetto di incentivi economici”.
Considerando la crisi economica collegata alle restrizioni attuate per l’emergenza, in Italia e in altre realtà internazionali, si indica che le guidance riguardanti il biennio 2020-2021 risultano “non più attuali, fermi restando eventuali futuri sviluppi allo stato non ancora prevedibili”. Dunque le stime per 2020-2021, non quantificabili al momento, saranno elaborate e comunicate quando possibile.

Foto: Askoll

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati