BMW Motorrad Italia partner di Ushuaia Film in un film documentario ispirato a una storia vera [FOTO]

Il viaggio di un uomo assieme al figlio autistico

Diretto da Niccolò Maria Pagani, “Se ti abbraccio non aver paura” trae ispirazione dalla vicenda di Franco Antonello e del figlio Andrea

In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo (World Autism Awareness Day), il prossimo 2 aprile, è prevista la presentazione di un lungometraggio tratto dall’omonimo libro di Fulvio Ervas “Se ti abbraccio non aver paura” e ispirato alla storia di Franco Antonello e del figlio autistico Andrea. Un film documentario proposto nella stessa data sul canale YouTube di Ushuaia Film per 24 ore, come segnalato, dove BMW Motorrad Italia ha figurato come partner di Ushuaia Film nella fase di realizzazione.

Informazioni

Tale proposta si inserisce nel programma di Corporate Social Responsibility di BMW Italia, definito SpecialMente, progredito nel tempo sino a raggiungere alla fine dello scorso anno un milione di persone, tramite attività digitali e dirette.
Il rapporto tra Franco Antonello e BMW Motorrad Italia va oltre la passione comune per i viaggi su due ruote, com emerso, percepita proprio attarverso l’avventura che lo stesso Franco ha vissuto assieme al figlio Andrea in sella a una BMW. Un’esperienza che risale allo scorso anno, ricalcando il Marrakech Express. Lo stesso Franco Antonello ha sottolineato come sia stato sempre nel proprio DNA affrontare un viaggio del genere e in particolare farlo su una moto, perché: “… è come farlo qualche metro sopra tutto e tutti. È come volare”, ha aggiunto. “Sono partito dieci anni fa per un folle viaggio in moto di tre mesi con Andrea e questo ha cambiato le nostre vite”, ha ricordato ancora nell’occasione.
Salvatore Nanni, Direttore di BMW Motorrad Italia, oltre a evidenziare il programma SpecialMente, ha indicato che la proposta di Ushuaia Film è stata subito apprezzata e c’è stato un contributo alla realizzazione del film documentario che racconta proprio di due persone “speciali”. Infine il regista Niccolò Maria Pagani sintetizza questo film come un “racconto del legame profondo di un padre e un figlio”, prima ancora che essere un film che tratta il tema dell’autismo. Due persone che sono esempi da cui tratte ispirazione, dedicato a “tutti quelli che non si arrendono”.

Il film documentario

Franco Antonello, quando il figlio Andrea ha compiuto 18 anni, ha deciso assieme a lui di fare un viaggio in moto, attraversando gli Stati Uniti sino al Guatemala. Esperienza che ha portato alla realizzazione del libro “Se ti abbraccio non aver paura”, scritto da Fulvio Ervas e pubblicato da Marcos y Marcos. Nei mesi precedenti, Franco e Andrea sono tornati a viaggiare in moto, transitando lungo l’Europa per poi raggiungere l’Africa e precisamente il Marocco, ricalcando la rotta del film Marrakech Express sino al deserto del Sahara. Così è nato questo film diretto da Niccolò Maria Pagani che porta lo stesso nome del libro, prodotto da Ushuaia Film. Si parla di autismo lungo l’intero percorso, ma soprattutto del legame tra un padre e un figlio.
Il film sarebbe uscito nelle sale cinematografiche, ma purtroppo al momento non è possibile alcun evento di aggregazione, considerando l’attuale emergenza sanitaria collegata al Coronavirus COVID-19.

Foto: BMW Motorrad

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati