Benelli TRK 502 e TRK 502 X MY 2020: esplorare secondo la casa di Pesaro [FOTO]

Motore bicilindrico da 500 cc e 47,6 cavalli di potenza

Un quadro riassuntivo dedicato alle nuove versioni firmate dalla casa di Pesaro pensate per viaggiare anche oltre l'asfalto

Rinnovati dettagli, nuove grafiche e texture, un look aggiornato e un motore bicilindrico da 35 kW. Con i modelli 2020 di TRK 502 e TRK 502 X, Benelli evolve la propria idea di viaggiare su strade asfaltate o anche al di fuori di esse.

Estetica e differenze

Numerosi gli aspetti in comune, ma peculiari le differenze. Partiamo dall’impostazione similare e da un aspetto che muta leggermente tra i due modelli. Sia grafiche, sia texture, ma anche gruppi ottici, manubrio, specchietti, blocchetti dei comandi, sono sostanzialmente diversi i tratti aggiornati sulle rinnovate TRK 502 e TRK 502 X, annoverando anche una sella maggiormente ergonomica su entrambi gli esemplari (l’altezza di questa però è differente, rispettivamente 835 millimetri e 860 mm se si propende per la versione più stradale o la X) e anche un nuovo e ridefinito portapacchi posteriore in alluminio. La capacità del serbatoio ammonta a 20 litri.
A livello strutturale, il telaio è un traliccio in tubi con piastra in acciaio ad alta resistenza e la ciclistica comprende sospensioni abbinate a una forcella anteriore upside-down con steli da 50 mm, con un’escursione di 140 mm in entrambi i casi e un forcellone oscillante con monoammortizzatore centrale regolabile nel precarico molla e freno idraulico in estensione ed escursione dell’ammortizzatore di 45 mm considerando la TRK 502, oppure 62 mm passando alla versione X.
Alcuni valori in sostanza differiscono, ma le distinzioni più visibili emergono osservando specifici elementi. Partendo ad esempio da paramotore, ampio cupolino, cavalletto centrale e poi anche un differente terminale di scarico collocato in posizione rialzata per la TRK 502 X. Inoltre l’impianto frenante della TRK 502 comprende un doppio disco anteriore semiflottante da 320 mm e pinza a quattro pistoncini, oltre a un disco posteriore da 260 mm affiancato a una pinza a singolo pistoncino e cerchi in lega d’alluminio da 17 pollici. Mentre sulla TRK 502 X sono presenti davanti un doppio disco da 320 millimetri con pinza flottante a due pistoncini e un disco posteriore di 260 millimetri, assieme a cerchi a raggi da 19 pollici davanti e da 17 pollici dietro.

Motore

Il propulsore che anima i modelli è un bicilindrico quattro tempi raffreddato a liquido da 500 cc, siglato dalla casa di Pesaro, dotato di distribuzione a doppio albero a camme in testa, 4 valvole, lubrificazione a carter umido e iniezione elettronica. Sviluppa 47,6 cavalli (35 kW) di potenza massima a 8.500 giri/minuto e 46 Nm (4,6 kgm) di coppia a 6.000 giri/minuto. È associato a un cambio a sei rapporti con trasmissione finale a catena, come ricordato.

Prezzi

La proposta di Benelli TRK 502 e TRK 502 X nelle diverse colorazioni ammonta a 5.990 euro f.c., riprendendo ancora le indicazioni.

Foto: Benelli

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati