Yamaha: annullati gli appuntamenti Yamaha Racing Experience 2020

Considerando l'attuale situazione di emergenza sanitaria

I programmati eventi di aprile e giugno, rivolti a una clientela sportiva, risultano annullati
Yamaha: annullati gli appuntamenti Yamaha Racing Experience 2020Yamaha: annullati gli appuntamenti Yamaha Racing Experience 2020

Cancellati gli eventi Yamaha Racing Experience 2020 previsti sul tracciato italiano di Misano, il 20-21 aprile 2020, quindi sull’asfalto francese di Le Mans, il 25 e 26 giugno 2020. Una scelta fatta per la salute e il benessere della clientela, alla luce dell’evolversi della situazione collegata al Coronavirus COVID-19 e alle disposizioni attuate per contenere l’emergenza in corso.

La decisione

Data l’attuale emergenza sanitaria, attraverso un comunicato, è stato segnalato l’annullamento degli eventi in pista. In ogni caso, Yamaha assicura i possessori di esemplari YZF-R1M. Questi saranno contattati in data da destinarsi per essere aggiornati sui futuri eventi Yamaha Racing Experience, proponendo un’esperienza formativa e interessante per affinare tecniche di guida e conoscere meglio la sportiva dei tre diapason assieme ad alcuni piloti legati alla casa di Iwata.

Il modello

La Yamaha YZF-R1M è un’esclusiva sportiva pensata per trasmettere un elevato dinamismo, mossa da un motore quattro cilindri “crossplane” predisposto Euro 5 da 998 cc, che sviluppa 200 cavalli di potenza.
La forcella, ricalcando e indicazioni, è una Öhlins ERS NPX pressurizzata a gas che lavora assieme a una soluzione Öhlins Electronic Racing Suspension, mentre dietro è presente una Öhlins Electronic con impostazione modificata del precarico. Si indicano anche delle applicazioni collegate come le app YZF-R1M, app YRC Setting e app Y-TRAC, consentendo gestione e verifica dei dati in occasione di test sui tracciati.
La carena in carbonio presenta richiami che riportano al prototipo YZR-M1, in particolare un parafango anteriore in carbonio con uno design ispirato all’esemplare da competizione e un codone ancora in carbonio. Indicati poi diversi sistemi tecnologici e soluzioni legate a un’aggiornata CCU (Communication Control Unit).

Foto: Yamaha Motor

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati