Ducati Superleggera V4: visione, tecnica e potenza prestazionale [FOTO]

Rapporto peso/potenza di 1,54 CV/kg con racing kit

Un quadro riassuntivo dedicato alle caratteristiche della nuova pregiata realizzazione della casa di Borgo Panigale

Serie limitata e numerata di 500 esemplari, struttura in materiale composito e un propulsore potente. Un’alchimia esaltata con racing kit che rende la Ducati Superleggera V4 una sportiva esclusiva e speciale.

Il modello

Un profilo delle diverse caratteristiche è stato già tracciato in un precedente articolo. Nell’occasione si pongono in evidenza altri aspetti interessanti sulla nuova creazione degli specialisti del marchio emiliano, che hanno dato forma a una suggestiva visione della sportività secondo Ducati. Già un aspetto interessante è l’impiego di fibra di carbonio per telaio, forcellone e ruote. L’unico esemplare a due ruote di questa tipologia omologato ad uso stradale nel mondo. Prezioso anche l’impiego di componenti sviluppate con altre leghe leggere come titanio e magnesio. Elementi che contribuiscono allo sgravo di peso di 6.7 kg, secondo le indicazioni, così come meno pesante è il potente cuore propulsivo.
Risulta il Desmosedici Stradale R “più potente e leggero” come segnalato, ovvero un motore V4 di 90° da 998 cc meno pesante di 2,8 kg, se confrontato con il valore di un V4 da 1.103 cc. Assieme al sistema di scarico omologato Akrapovič propone 224 cavalli, mentre adottando quello uso pista sempre Akrapovič in titanio, compreso nel Racing Kit proposto con la moto, il dato sale a 234 cavalli. Alla luce di un peso a secco di 159 kg, cioè 16 kg in meno rispetto a una Panigale V4, il rapporto potenza/peso risulta di base 1,41 CV/kg. Un risultato già notevole considerando un modello omologato, ma con il racing kit i 234 cavalli di potenza e un peso più contenuto a soli 152,2 kg, il rapporto diventa 1,54 CV/kg, come indicato ancora a proposito del modello. Altro dato interessante. Ciò unito alla ciclistica, alla parte elettronica e alla configurazione aerodinamica composta da appendici biplano che richiamano l’impostazione usata sulla Ducati MotoGP 2016, apportando un carico verticale di 50 kg a 270 km/h (20 Kg in più a confronto con la soluzione adottata sulla nuova Panigale V4 e sulla Panigale V4 R), contribuisce a prestazioni da vertice.
Riprendendo ancora le informazioni, il tester ufficiale Alessandro Valia, su un esemplare dotato di kit racing e pneumatici slick, ha completato un giro sul tracciato del Mugello in 1’52″45. Meno di due secondi da quanto siglato sulla Panigale V4 R SBK da Michele Pirro, nel CIV 2019.

Realizzazione

Sempre considerando le indicazioni fornite, la partenza delle consegne è prospettata in Europa a giugno 2020, assemblandone solo 5 unità al giorno e definendo l’intero lotto entro questo anno. Ai clienti di questa esclusiva moto in serie limitata e numerata con certificato di autenticità è proposta anche l’opportunità di comprare una tuta in pelle pregiata con air-bag e un casco in carbonio dedicato a questo esemplare.

Foto: Ducati

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati