Monopattini elettrici equiparati alle biciclette

Norma in Gazzetta Ufficiale

Il supplemento ordinario n. 45/L alla Gazzetta Ufficiale 304 del 30 dicembre 2019 consente la circolazione di questi mezzi equiparandoli ai velocipedi. Per monoruota e hoverboard permangono le regole di sperimentazione
Monopattini elettrici equiparati alle bicicletteMonopattini elettrici equiparati alle biciclette

Riprendendo l’articolo 75 dal pubblicato supplemento ordinario n. 45/L alla Gazzetta Ufficiale 304 del 30 dicembre 2019, si segnala l’equiparazione ai velocipedi dei monopattini elettrici “che rientrano nei limiti di potenza e velocità definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 4 giugno 2019”. Di conseguenza è possibile circolare con questi mezzi nelle città italiane, sempre considerando regole, segnaletica e Codice della Strada.

La circolazione

Il casco risulta consigliato, non obbligatorio. Per altri mezzi come hoverboard e monoruota restano valide, invece, le regole di sperimentazione legate al cosiddetto decreto Toninelli nelle città aderenti, come ricordato.
Tornando ai monopattini elettrici, di cui si stima in Italia una presenza superiore ai 100.000 esemplari, la regolamentazione prevede la circolazione e l’impiego di mezzi che dispongano di una potenza pari e non superiore a 0,5 kW e di un limitatore di velocità, raggiungendo al massimo i 20 km/h, quindi i 6 km/h nelle zone pedonali dove è possibile circolare. Vi sono anche aree non percorribili perché poco adatte, come le corsie preferenziali prossime alle vie tranviarie o superfici pavimentate con pietre di fiume, ad esempio.
Si può circolare solo nelle aree cittadine, nelle zone stabilite dal Comune attraverso una specifica segnaletica e i conducenti devono essere maggiorenni o dotati di patente AM. Gli stessi mezzi, poi, devono disporre di luci e un segnalatore acustico, quindi durante le ore serali, o comunque in condizioni di scarsa luminosità, i conducenti devono indossare delle bretelle catarifrangenti o giubbotti per evidenziare la loro presenza, riprendendo le indicazioni.

Foto di repertorio

Leggi altri articoli in Mobilità elettrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati