Suzuki Hayabusa: si parla di un possibile ritorno?

Un nuovo esemplare con motore Euro 5?

Indiscrezioni e rumors, apparsi in rete, riportano in primo piano il nome Hayabusa, in passato nota come: “la moto più veloce del mondo”
Suzuki Hayabusa: si parla di un possibile ritorno?Suzuki Hayabusa: si parla di un possibile ritorno?

Potrebbe comparire di nuovo nella proposta motociclistica di Suzuki un esemplare di Hayabusa, dopo la precedente GSX 1300 R. Per ora solo indiscrezioni affiorate in rete.

Una nuova GSX 1300 R o GSX 1400 R?

Le ipotesi sono legate a delle soluzioni che risulterebbero depositate in Giappone dal marchio di Hamamatsu e segnalate dai colleghi di Bennets. Indiscrezioni poi riprese anche da altre testate. Misure tecniche indicate come “semplici” e funzionali per una potenziale omologazione Euro 5.
Nello specifico si tratterebbe dell’installazione di un raccoglitore dei vapori oleosi del carter, ossia di un “canister”, proprio in funzione delle nuove normative. Una soluzione raffreddata ad aria. Quindi un secondo innesto che sarebbe una coppia dell’olio ridefinita.
La possibilità che si possa parlare di un eventuale esemplare GSX 1400 R Hayabusa sarebbe legata a una cilindrata più ampia, forse un’unità motrice da 1.440 cc, studiata per rispondere alle restrizioni in tema di emissioni. Controbilanciata a sua volta da un recupero prestazionale tramite la progettazione stessa e le diverse componenti impiegate. Si ipotizza, comunque, una spinta attorno ai 200 cavalli per il rinnovato propulsore. Il design dell’ipotizzato modello potrebbe rimandare alla storica sinuosità aerodinamica della Hayabusa e potrebbe essere realizzata partendo da un telaio interamente nuovo, che ricorderebbe quello impiegato sulla sportiva GSX-R1000. Per ora, come accennato, è doveroso il condizionale.

Foto di repertorio

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati