Zero DSR Black Forest Edition: un viaggio lungo il continente africano

Un percorso di sei mesi

Concluso un itinerario attraverso l'Africa in sella all'esemplare da turismo elettrico
Zero DSR Black Forest Edition: un viaggio lungo il continente africanoZero DSR Black Forest Edition: un viaggio lungo il continente africano

I giovani Thomas Jakel e Dulcie Mativo hanno concluso un viaggio attraverso l’Africa in sella a una Zero DSR Black Forest Edition, dopo aver coperto circa 15.000 chilometri e toccato 20 Paesi nell’arco di sei mesi.

Un percorso ricco di spunti

La moto elettrica da turismo sviluppata da Zero Motocycles oltre ad essere il mezzo è stato anche un argomento di rilievo nel corso dell’itinerario, assieme al sistema di ricarica. Una sfida interessante, considerando vari aspetti e non solo la lunghezza e variabilità del percorso alla luce di terreni impegnativi sino ai tratti desertici, ma purtroppo anche il mancato supporto per un problema della vettura di servizio, proseguendo dal Camerun sino alla tappa finale con la sola moto elettrica. Un cammino compiuto grazie alla consistenza di marcia mostrata dal mezzo e a opportune ricariche effettuate solitamente di notte, come segnalato. La moto, come emerso, per via delle livrea scura è stata anche scambiata per un mezzo militare.
Gli esploratori Thomas Jakel e Dulcie Mativo, tramite il progetto Africa-X, provano a ispirare possibili sostenitori catturando la loro attenzione verso “l’imprenditoria sociale”. Nel corso del viaggio i due hanno intervistato i fondatori di start-up di vari ambiti, spaziando dalla salute alla mobilità e a inizio 2020 sono attese le loro impressioni sul citato progetto Africa-X diffondendo il materiale tramite podcast e social media, come indicato. Materiale frutto di 100 interviste.
Il progetto della YES Founders Foundation, senza scopo di lucro, risulta promotore dell’imprenditoria sociale e dello sviluppo della cultura del cambiamento nell’educazione. Realtà che ha preso vita da Peter Engelmann e Thomas Jakel nel 2017. Dal Marocco al Sudafrica, i diversi “changemakers e innovatori” hanno arricchito questo percorso, conclusosi il 10 dicembre sulla West Route of Africa e la consegna della moto al distributore per il Sud Africa di Johannesburg “Fire it Up”, riprendendo ancora le indicazioni.

Foto: Thomas Jakel – progetto Africa-X

Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati