MV Agusta Superveloce 800: un esempio di “eccellenza del design lombardo”

Premio al lavoro del team del Centro Ricerche Castiglioni

Riconoscimento al costruttore varesino per le caratterizzanti linee della sportiva, con tocchi retrò
MV Agusta Superveloce 800: un esempio di “eccellenza del design lombardo”MV Agusta Superveloce 800: un esempio di “eccellenza del design lombardo”

La distinzione estetica della MV Agusta Superveloce 800 risulta “eccellenza del design lombardo”, come segnalato. Un nuovo riconoscimento di valore per il marchio di Schiranna.

Il modello

Anticipata in forma prototipale all’edizione di EICMA del 2018, è apparsa nella sua veste definitiva in occasione dell’annuale rassegna lo scorso novembre, catturando ancora diverse attenzioni.
L’estetica è caratterizzata da tratti profilati e aerodinamici che, assieme a una certa sportività, rimandano all’importante passato del costruttore varesino, in particolare ai modelli da competizione realizzati negli anni ’70.
Oltre all’aspetto ricercato, figurano anche diverse soluzioni tecnologiche. Un’alchimia tra più aspetti tradotta in una prima ed esclusiva Serie Oro limitata. Forma e sostanza riconosciuta anche in occasione del prestigioso Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2019.
L’interessante parte tecnica prevede un telaio in acciaio associato a un motore composto da 3 cilindri in linea che eroga 148 cavalli di potenza massima, dotato di albero contro-rotante, quindi una trasmissione elettronica a 6 marce, quadro digitale TFT e scarichi a “canne d’organo”, considerando alcuni elementi.
Il modello risulta anche in lizza tra le possibili eccellenze del design italiano, prendendo parte al premio Compasso d’oro 2020 promosso dalla fondazione ADI, che tutela e trasmette la cultura del design, mettendo in evidenza la tradizione ma anche mostrando attenzione per l’evoluzione e la sostenibilità sul piano prospettico, come ricordato.

Il riconoscimento

Soddisfazione da parte di Timur Sardarov, CEO MV Agusta Motor S.p.A., così come del Design Director di MV Agusta, Adrian Morton, che a guidato il team di lavoro del Centro Ricerche Castiglioni nella definizione dell’esemplare.
L’Associazione per il Design Industriale (ADI), sezione Lombardia, assieme a Regione Lombardia, riprendendo il comunicato, ha riconosciuto quanto fatto dalla squadra condotta da Adrian Morton, introducendo aspetti innovativi nella panoramica delle moto vintage. “Per la Superveloce 800 si è deciso di ribaltare l’approccio stilistico, lasciando che fosse la funzione a determinare la forma, privilegiando così le prestazioni, come da grande tradizione MV Agusta”, si legge nel comunicato dedicato. Forme che oltre alla visione risultano appunto funzionali dal punto di vista tecnico, come accennato.

Foto: MV Agusta

Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati