Metzeler Cruisetec™: primo equipaggiamento esclusivo per la nuova Indian Challenger [FOTO]

Collaborazione tra il marchio tedesco e quello statunitense

I pneumatici dello specialista bavarese calzati dalle versioni di Challenger

Metzeler risulta partner di sviluppo e fornitore di Indian® Motorcycle, parlando della nuova Challenger. I pneumatici Cruisetec™ sono stati selezionati come primo equipaggiamento esclusivo della bagger statunitense, dopo una fase di sviluppo congiunto tra i dipartimenti Ricerca & Sviluppo e Testing dei marchi, come segnalato.

La collaborazione

Un lavoro congiunto tra gli specialisti di Metzeler e Indian® Motorcycle, definendo un lavoro simbiotico tra le mescole Cruisetec™ e la Challenger firmata Indian. Una sinergia cresciuta sin dall’inizio. Proprio il brand tedesco, riprendendo le indicazioni sull’argomento, è stato attivo durante lo sviluppo del progetto, fornendo indicazioni per affinare “il piacere di guida”.
L’esemplare rappresenta una ridefinizione del bagger statunitense, sottolineando l’evoluzione tecnologica stessa del brand Indian® Motorcycle. La Challenger presenta un telaio in alluminio pressofuso a cui è collegata una ciclistica caratterizzata da forcella a steli rovesciati e mono ammortizzatore con precarico idraulico, quindi un potente impianto frenante Brembo con pinze radiali a 4 pompanti. Tre i riding mode presenti in un quadro sofisticato che include anche sistemi di assistenza alla guida con piattaforma inerziale a 6 assi. L’unità propulsiva è la più prestante mai realizzata dal costruttore, un nuovo bicilindrico a V da 60° PowerPlus di 1769 cc, corrispondenti a 108 pollici cubi, che sviluppa 122 cavalli a 5.550 giri/minuto e una coppia di 178 Nm a 3.800 giri/minuto, raffreddato a liquido come indicato.
A tutte le versioni della nuova Challenger, incluse la Dark Horse e la Limited, sono associati i Cruisetec™ nelle dimensioni 130/60B19 66H all’anteriore e 180/60R16 80H nella zona retrostante, riprendendo sempre quanto segnalato.

Foto: Metzeler – Indian® Motorcycle

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati