Motor Valley: il nuovo presidente è Claudio Domenicali

Amministratore delegato di Ducati

Ufficializzato il ruolo in occasione di una conferenza stampa all'Auditorium Ducati
Motor Valley: il nuovo presidente è Claudio DomenicaliMotor Valley: il nuovo presidente è Claudio Domenicali

Claudio Domenicali, amministratore delegato di Ducati, è il nuovo presidente dell’Associazione Motor Valley.

L’annuncio

La notizia è stata segnalata in occasione di una conferenza stampa, organizzata all’Auditorium Ducati di Borgo Panigale, alla presenza di delegati delle Aziende e dei Circuiti Internazionali del territorio, Istituzioni Regionali e operatori della stampa.
Motor Valley accorpa le diverse realtà di prodotti a due e a quattro ruote dell’altrettanto nota “Terra dei Motori”. Una rarità internazionale per protagonisti dell’automotive e del panorama motociclistico considerati i marchi Ferrari, Lamborghini, Pagani o Ducati, per citarne solo alcuni, quattro noti circuiti presenti in Emilia-Romagna, centri di formazione per nuovi specialisti di settore e anche 16 prestigiose collezioni private, come segnalato. Associazione che opera assieme alla Regione per valorizzare questo patrimonio a livello internazionale, sotto il profilo turistico e non solo. Nevralgico anche il ruolo strategico, con impegni da parte di brand e università a favore di ricerca e sviluppo e innovazione sotto i vari profili. Indicativo anche esempio il progetto MUNER (Motorvehicle University of Emilia-Romagna No Profit per Education). Impegnate le università di Bologna, Parma, Ferrara e Modena-Reggio Emilia e otto aziende di vertice nel settore, tra cui Ferrari, Ducati e Lamborghini, che nel 2017 hanno dato forma all’Università dell’Automotive. Due corsi per la formazione dei futuri ingegneri di settore. Senza dimenticare le suggestioni del Motor Valley Fest, manifestazione prevista nel 2020 dal 14 al 17 maggio a Modena.
Motor Valley sottolinea la forza di “fare rete”, come indicato, ponendo in evidenza le specificità del territorio nell’industria motoristica di livello mondiale, così come la qualità delle università di zona.
Oltre ai vari marchi, ben 16.500 realtà imprenditoriali segnalate e oltre 66.000 operatori, anche 15 importanti musei. Tra questi figurano: “il Museo Enzo Ferrari di Modena, il Museo Ferrari di Maranello, il Museo Automobili Lamborghini, il Museo Ferruccio Lamborghini, il Museo Ducati di Borgo Panigale e il Museo Horacio Pagani”.
Claudio Domenicali, nell’occasione, ha sottolineato la propria soddisfazione per l’incarico e anche le peculiarità del territorio legato alla Motor Valley, nel quale è presente anche Ducati. Una concentrazione unica nel mondo. “Accettare questo ruolo rappresenta un atto di responsabilità e riconoscenza verso un territorio straordinario che mi ha dato tantissimo”, ha aggiunto.

Foto: Motor Valley

Motor Valley: il nuovo presidente è Claudio Domenicali
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ducati: a Roma arriva il secondo flagship-store

Una struttura che ospita sia l'officina che lo showroom, ma che diventa anche punto di aggregazione per gli appassionati del marchio
La casa di Borgo Panigale ha inaugurato un secondo flagship-store a Roma. Si tratta di un luogo di ritrovo per

Ducati: confermato il margine operativo al 7%

"L’azienda sta generando le risorse per continuare a finanziare lo sviluppo di nuovi prodotti" ha detto il CEO, Claudio Domenicali
Ducati ha chiuso il 2018 con ben 53.004 moto consegnati in tutto il mondo, un dato che certifica la crescita