Suzuki V-Strom 1050: i differenti aspetti della nuova maxi enduro [VIDEO]

Parola agli esperti

Una descrizione del nuovo esemplare a due ruote della casa di Hamamatsu, introdotto alla 77ª edizione di EICMA
Suzuki V-Strom 1050: i differenti aspetti della nuova maxi enduro [VIDEO]Suzuki V-Strom 1050: i differenti aspetti della nuova maxi enduro [VIDEO]

Tratti estetici connotativi, telaio a doppia trave abbinato a un propulsore bicilindrico a V e una ciclistica che prospetta un dinamismo eclettico, sono alcuni dei fattori identificativi della nuova Suzuki V-Strom 1050, anche XT.

Una sintesi

Frutto di soluzioni tecniche e tecnologiche funzionali, si citano sistemi a sostegno del motociclista tipo un’assistenza alla partenza in salita, modulazione della frenata in funzione del carico oppure il rischio di sollevamento della ruota posteriore in pendenza così come cruise control. Una panoramica legata al lavoro di una centralina, in base ai dati provenienti da una nuova piattaforma inerziale Bosch, tra le varie soluzioni segnalate. Si fanno presenti, considerando la versione XT, indicatori direzionali a LED, parabrezza gestibile, paramani, cavalletto centrale, paramotore e barre laterali in alluminio, un’altezza della sella regolabile e il quadro complessivo può essere arricchito dai Genuine Accesories firmati Suzuki.
Cuore pulsante è un bicilindrico in configurazione V da 90 gradi, come accennato, che può sviluppare una spinta massima pari a 107,4 cavalli. Livello di omologazione già Euro 5, riprendendo le indicazioni. Segnalate tra le diverse soluzioni anche le tre impostazioni del Suzuki Drive Mode Selector, traction control su tre livelli, ABS, un Suzuki Intelligent Ride System (S.I.R.S.), acceleratore ride-by-wire e anche una versione da 35 kW indirizzata ai possessori di patente A2.

Foto: Suzuki Moto
Video: Suzuki Global Official

Suzuki V-Strom 1050: i differenti aspetti della nuova maxi enduro [VIDEO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati