Triumph Rocket 3 R e GT: suoni carichi di potenza [VIDEO]

Spinta incrementata dell'11%

Un filmato dedicato alle nuove prestanti versioni della cruiser britannica
Triumph Rocket 3 R e GT: suoni carichi di potenza [VIDEO]Triumph Rocket 3 R e GT: suoni carichi di potenza [VIDEO]

Vigoroso, pulsa con energia il motore di 2.500 cc delle nuove Triumph Rocket 3 R e Rocket 3 GT protagoniste del filmato a loro dedicato.

Le caratteristiche

Un’unità che genera una potenza di 165 cavalli a 6.000 giri/minuto, superiore dell’11% rispetto alla stessa unità presente sulla generazione precedente come segnalato, oltre a 221 Nm di coppia a 4000 giri/minuto. Un dato altrettanto rilevante. Tra gli aspetti interessanti anche una frizione a coppia assistita e acceleratore ride-by-wire.
La potenza è da rapportare a un peso contenuto del 13%, considerando un risparmio indicato di oltre 40 kg. Il progetto Triumph Rocket 3 prevede un telaio in alluminio, ottimizzato assieme allo stile valutando proprio il rapporto coppia/peso. Presenti delle forcelle Showa regolabili da 47 mm e sospensioni posteriori sempre Showa e ancora gestibili, quindi impianto frenante con pinze Brembo Stylema®, riprendendo le informazioni.

Due interpretazioni di potenza

Connotativa o pensata per essere più funzionale sui lunghi tratti, le Triumph Rocket 3 R e GT propongono visioni di un temperamento spumeggiante. Sulla Rocket 3 GT emerge una certa attenzione per la costanza di marcia, considerando una posizione di guida e altre caratteristiche studiate per sostenere opportunamente e favorire il comfort in sella.
Si notano subito l’ampio manubrio con cavi interni, il forcellone monobraccio con ammortizzatore disassato e i particolari curati. L’esemplare Rocket 3 R è riconoscibile dal manubrio “flat” che rimanda alle roadster, mentre il modello GT è dotato di un manubrio beach bar più funzionale, come accennato, sui lunghi percorsi. Figura una doppia sella scolpita su entrambe le versioni con elementi in alluminio. Si può inserire un sellino opzionale, rimarcando una impostazione monoposto. La Rocket 3 R, il cui stile richiama le roadster, risulta alta da terra 773 millimetri. La Rocket 3 GT, invece, presente una sella ottimizzata per l’uso turistico ed è alta 750 mm con uno schienale che presenta supporti in alluminio spazzolato e regolabile in altezza, come segnalato. Regolabile comunque la posizione delle pedane nel caso della Rocket 3 R su due livelli verticali (0mm / -15mm), o tramite comandi a pedale su tre varianti orizzontali nel caso di Rocket 3 GT (-25mm / 0mm / + 25mm). Si notano anche cerchi multirazze.
In evidenza, poi, vari accessori e sistemi tecnologici come fari LED, un quadro strumenti TFT di seconda generazione e sistemi variegati: dalle quattro modalità di guida a una sofisticata piattaforma inerziale IMU.

Foto e video: Official Triumph Motorcycles

Triumph Rocket 3 R e GT: suoni carichi di potenza [VIDEO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati