Askoll: diverse novità per la mobilità urbana “multimodale”

Progetti di mobilità elettrica e condivisa

Le recenti novità introdotte da Askoll
Askoll: diverse novità per la mobilità urbana “multimodale”Askoll: diverse novità per la mobilità urbana “multimodale”

Un nuovo scooter elettrico che raggiunge 66 km/h, una e-bike pensata per la mobilità condivisa e un nuovo monopattino elettrico, rappresentano le più recenti soluzioni targate Askoll che ampliano la panoramica di mezzi rivolti alla “sharing mobility”.

Un nuovo e-Scooter

La realtà vicentina Askoll EVA risulta multiforme, considerando non solo la realizzazione di mezzi, ma anche le altre soluzioni tecnologiche per la mobilità condivisa con partner specializzati.
Parlando di scooter elettrici, oltre al modello eS2 keyless impiegato già nei servizi MiMoto ed eCooltra, è stato introdotto il nuovo Dixy che può raggiungere i 66 Km/h. Un modello dotato di un aspetto peculiare con uno scudo maggiormente avvolgente, quindi strumentazione digitale e una sella biposto. La spinta è fornita da un propulsore elettrico brushless ad alta efficienza caratterizzato da magneti in terre rare e legato a pacchi batteria agli ioni di litio per complessivi 2800 Wh e 8,1 kg di peso per ciascuna unità, riprendendo le indicazioni. L’autonomia stimata ammonterebbe a 96 km. La ciclistica comprende un doppio freno a disco e un sistema CBS di frenata combinata, come segnalato.
L’esemplare eS2 Keyless propone una potenza di 2.200 W raggiungendo al massimo 45 Km/h. L’energia è proposta da due batterie agli ioni di litio con con capacità superiore ai 2000 Wh, duqnue l’autonomia stimata ammonta a quasi 70 Km. Funzionale anche il sistema di batterie estraibili per inserire nuove unità già cariche, velocizzando l’utilizzo. Considerando l’impiego in servizi sharing, i modelli comprendono anche sistemi di comunicazione con il punto operativo e sistema di geolocalizzazione. Il quadro è completo citando le dimensioni delle ruote che vestono pneumatici a doppia mescola, entrambe da 16 pollici: anteriore di 80/80-16” e restrostante di 90/80-16’’, riprendendo sempre le indicazioni.

Una nuova e-bike

Segnalato anche il debutto della eBasharing firmata Askool, dopo al fase sperimentale. Un mezzo legato a un sistema black-box intelligente, dissuasore per potenziali furti e sistema sonoro in caso di sollevamento, nonché soluzione di localizzazione e vari elementi funzionali per i servizi sharing assieme ad app di accesso e noleggio.
La batteria adesso è presente alle spalle della sella, rispetto alla precedente posizione più avanzata, agevolando l’inserimento della power bank con sistema di telemetria integrato sempre nell’area retrostante. Tra gli aspetti interessanti anche il peso contenuto a 21 kg, un cestino anteriore che può contenere fino a 5 kg di peso, una velocità massima raggiungibile di 20 km/h e un’autonomia della componente elettrica di quasi 17 km. Queta di tipo brushless prevede rotore esterno integrato nel mozzo posteriore e ha una potenza di 150 W con coppia massima di 16 Nm. Le ruote sono da 24 pollici e vestono gomme anti-forature. La batteria asportabile da 80 W può esere gestita dall’utente. Compatta e non troppo pesante, circa 500 grammi, risulta multifunzionale. Inoltre è un mezzo ibrido, dato che assieme alla modalità assistita si può optare per un’alimentazione muscolare, con un sistema di telemetria alimentato da una seconda batteria ricaricabile, grazie al movimento esercitato sui pedali.

Il monopattino

Una novità a tre ruote da 20 pollici, due posizionate nella zona posteriore, con pneumatici e sospensioni che assecondano la guida. Il monopattino firmato Askoll è un’altra alternativa nell’ambito della mobilità urbana o micro-mobilità. Realizzato in alluminio e acciaio, può trasmortare fino a 100 kg di peso. Presenta: luci, uno schermo digitale, batteria estraibile, sistema di frenata rigenerativa, telemetria e tracker GPS.
L’unità elettrica brushless ad alta efficienza energetica localizzata nella ruota anteriore e animata da una batteria agli ioni di litio con una capacità di 400 Wh, che consente un’autonomia stimata di circa 35 km e pesa come indicato 2,6 kg, consnete di raggiungere i 25 km/h, considerando le normativevigenti.

Foto: Askoll

Askoll: diverse novità per la mobilità urbana “multimodale”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati