BMW S 1000 XR 2020: una rinnovata propensione per il dinamismo e l’esplorazione [FOTO]

Affinamenti e 165 cavalli di potenza

Un quadro riassuntivo della nuova Sport Touring bavarese, ridefinita dal punto di vista tecnico

L’evoluta BMW S 1000 XR presenta una ciclistica aggiornata e un cuore pulsante ed energico, come segnalato.

Le caratteristiche

Ad un primo sguardo risulta finemente aerodinamica, con una particolare attenzione per la protezione dai flussi di corpo e gambe di chi guida, alla luce degli interventi sulla carena e la presenza di un parabrezza regolabile, oltre a un altro opzionale che risulta più esteso di 50 millimetri, come segnalato. Distintivo anche il disegno luminoso proposto dai gruppi ottici LED, con la possibilità di optare per una sofisticata soluzione Headlight Pro con sistema cornering light e ulteriori fonti luminose di supporto.
La strumentazione digitale è compresa in un schermo TFT da 6,5 pollici, collegabile alla funzionale applicazione BMW Motorrad Connectivity. Variegata anche la panoramica di sistemi disponibili, spaziando dal settaggio elettronico e automatico delle sospensioni tramite un Dynamic ESA di serie, potendo adottare anche una variante opzionale Pro, a un’altrettanto sofisticato DBC Dynamic Brake Control che supporta in caso di frenata intensa, smorzando involontarie accelerazioni. Diversi i pacchetti per accentuare una precisa connotazione del mezzo.
Il progetto è caratterizzato da un telaio in alluminio a doppia trave meno pesante e il motore figura come corpo stressato. La forcella telescopica anteriore del tipo upside-down presenta un diametro di 45 mm ed estensione da 150 mm. Rinnovato e altrettanto alleggerito anche il telaietto posteriore, così come meno gravoso risulta anche il forcellone riconfigurato (estensione da 150 mm), dando forma a questa struttura “Flex Frame”, che nel complesso contribuisce a mantenere il dato in ordine di marcia a 226 kg, riprendendo sempre i dati. L’impianto frenante include uno schema a doppio disco anteriore di 320 mm con pinze radiali a quattro pistoncini e un singolo elemento retrostante, legato a pinza flottante a un solo pistoncino, da 220 mm. Più leggeri anche i cerchi da 17 pollici. Interessante quindi l’impostazione complessiva con un manubrio più compatto di 30 mm ed elementi anti-vibrazioni, quindi lo stesso telaio più rastremato che favorisce una posizione maggiormente raccordata in sella, avanzata di 20 mm. Un quadro tecnico caratterizzato anche da un interasse più esteso a quota 1.552 mm, l’inclinazione del canotto di sterzo portata a 65,1° e un dato avancorsa leggermente ridimensionato rispetto al passato, ora di 116 mm, per favorire il dinamismo generale del mezzo.

Il motore

L’unità propulsiva, imparentata con quella che spinge la grintosa S 1000 RR, è composta da quattro cilindri in linea per 999 cc ed è legata a una trasmissione con rapporti riconfigurati in funzione di erogazione ed efficienza, nonché un sistema MSR di gestione della coppia in rilascio e frizione antisaltellamento. Indicati quattro programmi di guida, spaziando tra Rain, Road, Dynamic e Dynamic Pro, assieme ad un’ulteriore articolata panoramica di dispositivi che rafforzano le doti tecniche di questo esemplare Sport Touring. Espressa una potenza massima di 165 cavalli a 11.000 giri/minuto e 114 Nm di coppia a 9.250 giri/minuto.

Colorazioni e prezzi

Proposta nelle tinte Ice Gray o Racing Red/White Aluminium legate in ogni caso a componenti scure che vivacizzano i contrasti cromatici, si parla di cifre che partono da 17.600 euro, “da intendere chiavi in mano, comprensivi di costi di pre-consegna, immatricolazione, estensione di garanzia a 4 anni, 5 anni di soccorso stradale e 1° tagliando di manutenzione”, come segnalato.

Foto: BMW Motorrad

BMW S 1000 XR 2020: una rinnovata propensione per il dinamismo e l’esplorazione [FOTO]
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Marchi moto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati